Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Nuovo Argomento   Rispondi all'argomentoCondividere | 
 

 Auguri allo Sven

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Auguri allo Sven   Ven 13 Ott 2017 - 18:48

.

............ il fortunello si è fatto fare un regalo inaspettato niente male affraid Basketball bounce cheers cheers cheers

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
gio64



Messaggi : 158
Data d'iscrizione : 20.09.12
Età : 53
Località (indirizzo completo) : vigevano - pavia -

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Sab 14 Ott 2017 - 17:18

bounce bounce bounce ....augurissimi Capitano..... cheers cheers cheers
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Paolo C.

avatar

Messaggi : 105
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 46
Località (indirizzo completo) : Malgrate (LC)

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Dom 15 Ott 2017 - 9:26

..si è fatto fare un regalo inaspettato.. scratch scratch scratch scratch

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ranger Lungan



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 20.05.16
Età : 47
Località (indirizzo completo) : Via Cassoli, 21

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Lun 16 Ott 2017 - 9:12

Auguri! cheers

Dov'e' il regalo?

pirat

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
borealis

avatar

Messaggi : 428
Data d'iscrizione : 18.03.13
Età : 46
Località (indirizzo completo) : San Paolo Solbrito (AT)

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Lun 16 Ott 2017 - 9:47

Auguri, ma diciamocela tutta, siamo curiosi per il 'regalo'.

E che non ci deluda (al limite inventa!) lol!

_________________
Ci sono i Modellisti, e poi ci sono i...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il Nobel per l'Ignoranza a questo Anonimo:
"...Ho cercato informazioni sui nobel assegnati sul modellismo senza trovare assolutamente niente, e ora come la mettiamo?..."
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sharky63



Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 54
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Mar 17 Ott 2017 - 8:55

Forse una sorpresa...
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Mar 17 Ott 2017 - 11:22

Bella questa sorpresa.........
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
maurizio47



Messaggi : 205
Data d'iscrizione : 02.03.14
Età : 70
Località (indirizzo completo) : Via Claudio Monteverdi, 6

MessaggioTitolo: Auguri allo Sven   Mer 18 Ott 2017 - 19:08

Tanti cari auguri, anche se in ritardo, da un fiorentino a letto (non con quella sventola di ragazza) con l'influenza e solo adesso ho riacceso il PC.
Un saluto sugli attenti e, ovviamente, sbattendo i tacchi.
Basketball Basketball
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ranger Lungan



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 20.05.16
Età : 47
Località (indirizzo completo) : Via Cassoli, 21

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Gio 19 Ott 2017 - 8:26

...a questo punto suppongo che il regalo sia un viaggio dove non e' possibile collegarsi al forum e dirci qual'e' il regalo...

Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 1069
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Gio 19 Ott 2017 - 9:06

Augurissimi quindi allo Sven, con pieno godimento del regalo meritato sul campo.....

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Gio 19 Ott 2017 - 9:42

.

Signori i vostri sentiti auguri sono un'altra sorpresa gradita dal vecchio Sven che ringrazia commosso sugli attenti in tenuta da camera appena rientrato dall'intensa vacanza sofferta non poco causa età non più dotata di quella resistenza e recuperi brevi di un tempo, diciamo che sono un pochino stanco per non ammettere la distruzione sul campo.

... ringrazio sentitamente per le donnine piccanti preferite alle candeline da soffiare, come indica Maurizio una "sventola" attizza l'immaginazione mitigando dolorini sparsi ...

Ranger ha intuito il regalo per un viaggetto privo di connessioni pc. E' una parte del regalo.

Met5 il godimento me lo sono assicurato fissando immagini e scenari inaspettati dovuti al passaggio di Ophelia che ha regalato effetti straordinari sfiorando l'Inghilterra, senza trascurare il "godimento" culinario offerto dai numerosi ristoranti italiani dove mangi meglio che in Italia, vini compresi e calore dialettale.

Sharky mette in forse la sorpresa ... per uno come me che ha poca memoria, è sempre una sorpresa!

Giò, conosci la mia passione e curiosità per i viaggi e vorrei tanto che tu e le donne di casa vi regalaste pochi giorni intensi da ricordare nella vita come piccoli diamanti preziosi. Viaggiare stanca, non aspettare la mia età.

Grazie Paolo. Già, inaspettato, dovuto alla sorpresa che se anche immaginata si è rivelata un'esperienza gradita e credo superiore di gran lunga alle aspettative. Sai come la penso in merito: vuol dire che me la sono meritata.

A Borealis va il merito di avermi indicato una meta incorniciata dall'oceano piuttosto incazzato dipinto con una natura variegata da togliere il respiro, le verdi distese si fondevano nel blu viola del mare con un cielo di piombo.

......... Grazie bella Gente del LAVELLI's. Grazie per i vostri gentili regali ...........

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Ven 20 Ott 2017 - 14:12

.

... forse interesserà Bore che ama i viaggi o altri solo per curiosità il regalo che mi sono fatto ...

Se non ti muovi sei fermo, se pensi non fai nessuna azione.

… viaggiare è fatica per chi preferisce rimanere ancorato alle sue radici, un posto non vale l’altro, si vive andando in direzioni ogni giorno diverse. Ho visto l’eclissi solare nel castello di Neuschwanstein in Baviera, la sabbia gialla su Londra portata dall’uragano Ophelia, l’oceano in tempesta in Cornovaglia, la valle delle farfalle sull’isola di Rodi in Grecia, i Sassi di Matera e la Trinacria, le piramidi in Egitto, Lisbona e Gibilterra, il Vesuvio eruttare lapilli incandescenti, camminare sotto il Tamigi, visitare cattedrali secolari prive di spirito, trovare nelle Orcadi i resti del seme perverso cattolico, nell’Alhambra la bellezza dell’architettura araba, sulla foce della Senna il marcio francese, in tutta l’Italia la noncuranza storica, in Germania lo squallore del cemento, in Austria l’assenza di cancelli e reti di cinta, in Svizzera la delazione, in Provenza la lingua d’Oc occitana e in Costa Azzurra il blu mediterraneo. Solo perché ho viaggiato! Non sono stato fermo …

Ho visto cambiare luoghi visitati diventare estranei in pochi decenni trasformarsi quasi estranei e da scoprire nuovamente, niente resta immutato e neanche noi se continuiamo il cammino della crescita. Chi non si muove invecchia dove vive, pensando senza agire, lentamente soccombe nel lembo di terra dov’è nato per seppellirsi da morto.

… Londra l’ho vista a volte inondata di sole, altre immersa nella nebbia, l’ho vista nelle viscere della metropolitana, sulle acque sporche del Tamigi, dentro il Britihc Museum, nei macchinari delle Tower Bridge e l’estenuante visita nell’interno della Tower of London con i sui corvi dalle ali mozze, i 37 Yeoman di guardia, Il Covent Gander, San Paul, Westminster, i cambi guardia di Buckingham Palace, la Belfast immobile sulle acque con i doc abbattuti sostituiti da palazzi di cristalli, la Cutty Shark prima dell’incendio, Greenwich con il Meridiano usurpato di Giza, lo Imperial War Museum, Camden Town Market imperdibile, la torre Shard di Renzo Piano, Piccadilly Circus, un tempo la perla londinese i magazzini Harrod’s ora meschino supermercato, sparite le telefoniche in ghisa rosse, spariti i baracchini delle jack potatoes sostituite con le mandorle fritte, spariti i bus di un tempo e i taxi non sono quelli di una volta che inquinavano l’aria. Londra assomiglia alle metropoli americane standardizzate nel mondo, anche il personale degli hotel è diventato gentile e la cucina inglese, immangiabile, ha lasciato il posto a locali caratteristici di successo e naturalmente l’italiana trionfa dalla pizza al toscano autentico importato …

Ci si muove in pullman organizzati, con aerei diventati complicati per gli imbarchi, in treno, con auto private e no, in motocicletta assapori una libertà unica e stanca molto meno consentendo spostamenti rapidi in sicurezza ovunque siano le mete raggiunte. C’è una differenza fra il turista e il viaggiatore, dove l’ultimo va ben oltre le mete indicate, cercando e trovando quanto altri ignorano incanalati su percorsi fissati da agenzie.

… viaggiare richiede l’età dove muoversi per giorni senza soste, con un fisico che sopporta la fatica continua senza accusare il limite invalicabile sopraggiunto diversamente in ognuno di noi. Dopo i 70 anni danno fastidio i tempi per raggiungere gli aeroporti, parcheggiare l’auto, e non di meno le operazioni d’imbarco diventate con il terrorismo sature di noiosi controlli. Volare abbatte le distanze ma ben poco i tempi che annullano la fatica di trascinare bagagli nei giganteschi impianti aereo portuali, Greenwich è il secondo per traffico passeggeri e dista 45 chilometri da Londra. Evitare i taxi per un’auto noleggio che ti porta all’hotel a prezzo fisso, non paghi le soste in coda con il tassametro che gira. Usare la metropolitana significa sprofondare nel sottosuolo per decine di metri con scale mobili e senza, dove le gambe cedono con facilità percorrendo chilometri che, senza il dovuto “allenamento” quotidiano, si termina la giornata con la sola visione di un buon letto accogliente. Tutto bene se hai 40-60 anni credo sia il limite di attenzione, oltre o si rinuncia o subentra l’eroica …

Dopo la ruota panoramica, si impone Renzo Piano con la Shard da 310 metri (costituiti da 87 piani di cui 72 abitazioni, il rimanente in uffici privilegiati) una costruzione ad albero centrale che sostiene i piani rivestiti di cristalli trasparenti. Un progetto costato 530 milioni di sterline che nessuno desidera occupare nel suo interno dove, si sarebbero istallati gli uffici più prestigiosi internazionali nonché nuclei abitativi esclusivi. Londra ha perso l’arroganza di un tempo diventando molto meno conservatrice concedendo spazi ed iniziative alle attività imprenditoriali minori a largo raggio.

… non di meno la fauna metropolitana incontrata stupisce per la presenza di un campionario internazionale degno dell’osservazione antropologica umana, mi riferisco alla teoria dell’olismo, paradigma filosofico secondo cui le proprietà di un dato sistema non possono essere determinate dalla somma delle sue componenti, bensì è il sistema in generale che determina il comportamento delle parti. Detto più semplicemente, la tesi sostiene che il tutto non sia riducibile alla somma delle parti di cui è composto, poiché il tutto è più della somma di queste. Infatti, goduria sull’osservazione, l’umanità sconcerta sulle dimensioni corporee, sia sui tratti somatici, andature rigide e dondolanti, frenetiche e semi esauste, indaffarate a parte il turismo ciondolante “credo sia il periodo spagnolo e russo sparsi ovunque” insieme ai cinesi, coreani e giapponesi impettiti, cortesi e seri. Ho rivisto i musici improvvisati nei collegamenti metro “italiana con fisarmonica” cornamusa scozzese sul London Brigde, Michael Jackson in Camden Town, copia di Mick Jagger e di Elton John, fissati come icone senza tempo e piacevoli da ascoltare …

Il cambio diventato paritario varia la sterlina di pochi centesimi con l’euro, la baldanza inglese ha tirato i conti con la brexit e il governo assicura stabilità nazionale per tutte le attività sul territorio. Ho fatto una riflessione sull’esodo immigratorio che cerca l’Inghilterra come la meta promessa e se osservo il “londinese” che si sbatte per la città e sulle metro, mi dico che il miraggio d’integrare le centinaia di migliaia scesi dai barconi vestiti e foraggiati come signorini serviti di alloggi e cell. di certo la terra di Albione non è per niente l’italiana penisola. Non sono mai stato lo sciocco turista imbambolato superficialmente, a me piace conoscere e parlare per capire che cosa c’è dietro alla faccia che mi trovo di fronte. Il Grange Hotel ha personale italiano (lo Sven si è perso il piano alloggio) e ho avuto un trattamento di favore per il compleanno, data riconosciuta sul documento e del tutto inaspettato. Per dirla alla Sven, me lo sono meritato.

…………………………………………….segue la seconda parte

.


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Mar 24 Ott 2017 - 14:46

.

... come da promessa annunciata

Tintagel … Port Issac e San Michel in Cornovaglia, sulla estrema punta, non sono stati trascurati. Quattro ore d’auto fino a Salisbury, Stoneghenge visitato in passato, cattedrale mozzafiato, poi si punta su Tintagel e Port Issac costeggiando l’oceano incazzato da Ophelia, mare blu viola, cielo di piombo, sveglia di buon mattino per raggiungere l’estrema punta di Cornovaglia a San Michel-Marazion tra pioggia battente e sprazzi di sole coperto di polvere rossa. Sono con un solo compagno di viaggio, gli altri due sono rimasti a Londra diffidando giustamente l’avventura rischio uragano e chilometri da macinare, guida sinistra poco piacevole.

… mi accorgo che i miei anni facendo del turismo non sono più quelli di un tempo. La stanchezza si fa sentire nelle ossa, scale e gradini diventano ostacoli e fisicamente insorgono i limiti, solo la mente rimane attiva e vivace e l’occhio coglie colori e immagini inviate al cervello tali da soddisfare l’azione che porta alle volte in capo al mondo di fronte alle immense acque dell’oceano o nell’interno di un ristoro, dove facce mute guardano intrusi allegri (qui l’allegria non c’è) con fastidio diffidente. Forse perché secoli fa i loro avi fuggirono da Londra per non essere impiccati con altri arrivati dal mare come pirati in cerca di approdi sicuri, insomma tutta brava gente i “curnwal” con sangue delinquente persino nei tratti somatici … i rossi sono scozzesi, gli alti Irlandesi, i corti e brutti i londinesi con sangue romano antico, poi ci sono i normanni vichinghi “pescatori” asciutti e secchi come tronchi, pochi bretoni, belle ragazze robuste, volti tondi, seri, gambe nude e spalle scoperte e noi italiani con i piumini e giacche a vento, il mare ha sempre avuto un fascino particolare su di me, ovunque cammino incontro la natura che da noi non esiste così selvaggia e capisco come le persone del posto ne siano contagiati. Qui il tempo sembra fermo, di nuova pare la Rover a noleggio alquanto vecchiotta e al largo infuria l’uragano Ophelia. Tintagel è la fiaba di Artù, già visitato in passato. Port Issac mi mancava, pesce a volontà, sidro acido e birra forte. Bella gente sarebbe un insulto per gente di costa, pare pensino che il turista curioso sia una fenomeno da evitare. Incontrare un indigeno passabile sull’aspetto umano impossibile, oltretutto parlano il cornwall e non l’inglese. Marazion cena da ricordare, birra indimenticabile, dormita salutare, colazione all’alba e puntata su San Austell per Salisbury dove consegno lo scassone Rover per il treno diretto a Londra dormendo della grossa. Un migliaio di chilometri in tre giorni non li ho retti come un tempo, però quando mi faccio un regalo so quanto devo rendere in cambio …

San Michel in Cornovaglia non regge con Mont San Michel in Normandia, maestoso e unico baluardo sulla costa francese e in comune hanno la linea retta che da Gerusalemme finisce sull’isola di Skelling Michail al largo dell’Irlanda. Monte Sant Angelo sul Gargano, Castel Sant’Angelo di Roma, Sant Angelo Lodigiano, la Sacra di San Michele a Susa, monastero isola di Simi, Grecia, si trovano sulla direttrice lineare tracciata sulla fondazione di luoghi consacrati dal culto cattolico da missionari dalle indubbie capacità costruttive che seppero sfruttare il Mausoleo di Adriano prima di allineare altri riferimenti (la Sacra di San Michele fu eretta nel 1100 da Ugo Motboissier lo Scucito depredato dalla chiesa romana dalle ricchezze saccheggiate in Oriente) il mistero risiede nella capacità di orientare perfettamente località lontane fra loro con una precisione astronomica basata “si crede” sulla posizione stellare. Niente di nuovo se pensiamo a Compostela “campo di stelle” che segnò (come in alto così in terra) la posizione delle cattedrali francesi più note. L’ardito e caparbio progetto di portare la cultura catto-ebrea in Occidente dalla Palestina di 2000 anni fa, dette l’enorme spinta missionaria sulla diffusione di un culto religioso che distrusse l’Impero Romano portando in Europa un credo palpitante d’illusioni fondate da un popolo che si inventò a sua volta un’entità superiore indimostrabile. Almeno il deismo precedente egizio, greco e romano eleggevano negli imperatori e faraoni il simbolo umano del potere terreno, come la stessa elezione di papi ma senza nessun dio in cielo. Le isole Skelling con Michael porta l’insediamento monacale al sesto secolo, due secoli dopo la comparsa del monastero sull’isola di Simi in Grecia. San Michele sul Gargano compare nell’870 (attenzione sono date simboliche da attribuire alla ascesa cattolica) come Mont San Michel datato anno 1000 potrebbe essere stato occupato in precedenza e chiamato Monte Tomba nel 700 dove fu sepolto al vescovo di Avranches, Auberto. In chiaro si potrebbe presumere che l’importazione del culto ebraico in Occidente chiamato cattolico (cristiano sarebbe un’eresia mentale) si sia diffusa dalla Palestina, Grecia Italia attraversando la Francia per approdare in Cornovaglia terminando in Irlanda. Lo scopo presto fatto e concluso dopo secoli con l’avangelizzazione (cronostorie) del culto che portò l’Europa dopo la caduta dell’Impero Romano nell’oscurantismo che vide la Santa Inquisizione perseguitare per 700 anni la libertà d’espressione spirituale umana in favore di un credo giudeo ferocemente imposto.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

… dove visito e metto l’attenzione in luoghi precedentemente assegnati a chicchessia mi metto nell’esaminare non quanto osservo con molta attenzione ma soprattutto che cosa c’era prima. Di fronte alle piramidi di Giza mi interessò il basamento (enorme) sulle quali poggiavano le misteriose costruzioni. Il monastero di Santa Katrina, sotto il Sinai, fu costruito dai templari sopra una spianata esistente. Il Baalbek nel Libano si trova sopra una grande spianata ed è la stessa condizione di altri siti costruiti “spianando” enormi estensioni di terreni prima d’essere occupati da costruzioni. A me interessa poco l’incidente, mi appassiona la causa che l’ha provocato, se qualcuno capisce l’importanza. La piana di Giza, è un'area che misura approssimativamente 1500 metri in direzione nord-sud e 2000 metri in direzione est-ovest segnando l'inizio del Deserto Occidentale egiziano presentando, inoltre, un dislivello di circa 40 metri a sud-ovest su quello che in passato era un canale del Nilo. Si racconta che Cheope figlio di Snefru per erigere il suo monumentale cenotafio “livellò” l’altopiano con una perfezione ancor oggi con uno scarto di 2cm considerando il terremoto del 1301 a.c. che sconvolse l’Egitto, quasi certamente in origine il plateau doveva essere perfettamente livellato. L’egittologia vuole le piramidi erette da egizi e gli ebrei di avere l’unico dio giusto, come ogni individuo crede soltanto in quel che vuole. Da osservatore accorto qualunque cosa ascoltata e vista diventa relativa fondando un mio principio: io non c’ero come testimone …

In conclusione ho aggiunto ai miei numerosi viaggi un’altra esperienza di movimento fisico attraverso distanze solo in apparenza incolmabili e possibili con i mezzi moderni in grado di stupire come ci si possa spostare velocemente dove un tempo l’uomo impiegava mesi e anni di cammino. Ricordo il Vallo di Adriano dove i romani dovettero piegarsi ai popoli del Nord, la mia compagna mi chiese come avessero potuto percorrere una tale distanza da Roma? Risposi: camminando! Chi non si muove, sta fermo.

... questo è sicuramente l'ultimo sentito auguri ricevuto da tutti voi ... mancano meno di 20 postate al numero prefissato delle 5000 presenze sul forum, quanto basta per avere dato fastidio e contributo spassionato speso con piacere sulla causa modellistica. Noi tutti procediamo in AVANTI e per poterlo fare con leggerezza e serenità lo si percorre con le mani entrambe libere, chi stringe qualcosa si tiene occupata una mano e può riempire solo l'altra. E se date retta a un vecchio osservatore, vivere nel passato impedisce di apprezzare il presente ...



Grazie per l'enorme piacere condiviso in vostra compagnia in questi anni che hanno visto successi e regressi nell'ambiente modellistico dei carri "purtroppo soggetti poco considerati" e non di meno ultimi ad apparire sulla scena come riflesso culturale molto meno interessante dal classico intramontabile fermodellismo da sempre con le imbarcazioni dominatori incontrastati. Mi sono divertito e ho imparato moltissimo sul rapporto sociale conoscendo persone di spessore straordinario e alcuni energumeni che mi hanno insegnato la lontananza da questi. Grazie ancora per gli auguri.

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ranger Lungan



Messaggi : 127
Data d'iscrizione : 20.05.16
Età : 47
Località (indirizzo completo) : Via Cassoli, 21

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Mar 24 Ott 2017 - 14:49

Sant'Angelo Lodigiano non e' proprio su quella linea... ma immagino che sia un po' elastica... lol!


.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Mar 24 Ott 2017 - 16:34

Ranger Lungan ha scritto:
Sant'Angelo Lodigiano non e' proprio su quella linea... ma immagino che sia un po' elastica... lol!


.

... di mezzo ci sarebbe l'impossibilità di tirare una linea dritta sulla superficie sferica, così l'approssimazione è stata ottenuta tracciando la linea sulla mappa cartografica piatta. A suo tempo ho perso il lume per stabilire certe affermazioni date in contrasto di altre e la certezza dovrebbe trovarsi nel mezzo. Non dimentichiamo il dualismo e l'assenza di assoluti ...

In più, ma l'osservazione è strettamente personale, le opere secolari per evangelizzare l'occidente europeo sono state abbondantemente accreditate a santi e miracoli, distorsioni e malvezzazioni imposte sui popoli da prendere lucciole per lanterne anche di fronte a falsi storici passati per monumenti autentici. Il caso eclatante sono le piramidi addebitate agli egizi o la datazione sulle lavorazione metalliche, nonchè fusione delle ceramiche che richiesero temperature bel oltre i metalli.

lol!

.le Leylines sono un fenomeno rintracciato in epoche romane dove gli stessi si interrogarono sulla loro natura senza trovare risposte.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5081
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   Lun 13 Nov 2017 - 22:04

.

... ho recuperato alcune fotografie

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Tintagel

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... port Isaac

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... Saint Michell in Cornovaglia

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... effetto uragano Ophelia sopra Londra ore 16

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... potrebbe mancare

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Auguri allo Sven   

Tornare in alto Andare in basso
 
Auguri allo Sven
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Auguri Dottò
» Marco Goldin in visita allo Studio Nunziante
» ringrazio e auguri
» Il Giornale di Sven
» Sven dei carri e non solo.

Permessi di questa sezione del forum:Puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: AUGURI DI BUON COMPLEANNO-
Nuovo Argomento   Rispondi all'argomentoAndare verso: