Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividi | 
 

 Italiani brava gente ...

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 23 Gen 2018 - 14:12

.

Contrariamente ai timori di molti italiani, chiunque vinca le elezioni del 4 marzo farà sì che l'Italia diventi il Paese del benessere. Intanto è tranquillizzante sapere che non ci saranno più poveri.

Se vincesse, infatti, il centro sinistra sarà istituito il "reddito di inclusione" mentre se vincessero i 5 Stelle si distribuirà un "reddito di cittadinanza". Qualora, invece, prevalesse il centro destra avremo tutti un "reddito di dignità".

Nella pur improbabile ipotesi che la maggioranza andasse all'estrema sinistra, nessun cittadino sarà senza un "reddito minimo garantito". Non si può certo garantire (almeno per ora) la felicità generale, ma gli avveduti politici destinati a diventare il nostro futuro governo hanno proprio pensato a tutto ciò che era possibile pensare.
L'ingiusta legge Fornero, creata con l'assurda pretesa di migliorare i conti dell'INPS, sarà abolita o comunque modificata, le tasse saranno abbassate e non dovranno superare il 23%, l'Euro sarà abolito (o comunque ridimensionato-anche se non è ancora stato ben chiarito cosa ciò significhi).

L'Unione Europea continuerà ad esistere ma sarà chiamata Stati Uniti d'Europa e trasformata "a misura dei cittadini". Forse per farlo occorrerà mandare al diavolo l'incomprensibile vincolo del 3% oppure basterà chiedere a Schauble di diventare il nostro Ministro delle Finanze. A secondo di chi vincerà, saranno aboliti il bollo auto, il canone RAI o le tasse universitarie. Probabilmente sarà eliminata l'IRAP e noi speriamo che si faccia la stessa cosa con TARI e TASI.

Anche il job's act sarà modificato perché' ha creato soltanto un milione di posti di lavoro e per di piu' precari. Il nuovo Ministro del Lavoro lo sostituirà' con qualcosa d'altro che verrà però precisato in seguito. Se sarà necessario azzerare i contributi c'è già chi si propone per farlo.

La crisi economica sarà sconfitta con nuovi investimenti pubblici per 100 miliardi e ciò garantirà ai novelli Keynesiani un successo senza discussione.
Tuttavia i partiti non si occupano solo di economia e qualcuno di loro ci garantisce che non ci saranno piu' sbarchi di clandestini. È ancora da decidere se ereggeremo un muro su tutte le coste o se manderemo le nostre navi da guerra ai confini delle acque territoriali dei Paesi nord africani con l'incarico di sparare a qualunque natante in movimento (saranno comunque risparmiate le navi da crociera). Purtroppo si dovrà provvedere a remunerare in altro modo tutte quelle ONG e i padroni dei complessi ricettivi che sull'arrivo di tutti questi migranti hanno sbarcato il lunario fino ad ora.

Tutti sappiamo che tra i gravi problemi che attanagliano la nostra vita quotidiana c'è l'enorme numero di leggi e finalmente se ne bruceranno 400. Non è importante annunciare in anticipo quali saranno: basterà una legge delega che stabilisca, per esempio, di cominciare con quelle approvate nel corso degli anni nei mesi di marzo, aprile e maggio. Ciò che conta è la sostanza e che siano 400 e non una di meno. Per le altre si vedrà in seguito.

Apparentemente, e qui forse è la vera pecca, nessuna delle coalizioni sembra avere annunciato programmi in politica estera (fatta salva la questione riguardante gli Stati Uniti d'Europa). Probabilmente, lo si è fatto apposta per lasciare ai singoli candidati il compito di annunciare i programmi su questo argomento. Tutti sappiamo che gli italiani sono grandi esperti in politica internazionale e possiamo essere certi che nessuno dei candidati mancherà di parlarne durante gli innumerevoli comizi che li attendono. C'è solo da sperare che gli altri Paesi sappiano umilmente accettare le nostre soluzioni sicure per risolvere il problema del conflitto tra Israele e Palestinesi e ci lascino fare in quel che concerne il rischio nucleare in Corea del Nord.
Per quest'ultimo aspetto ci auguriamo che tra gli eletti ci sia ancora il valido senatore Razzi che, con spirito di sacrificio, si era già proposto di risolvere quel problema tramite i rapporti più che amichevoli che intrattiene con Kim Song Un. Non tutti sanno che entrambi hanno vissuto in Svizzera alcuni anni della loro vita: l'uno, Razzi, come lavoratore immigrato, l'altro, il Kim, come studente in un collegio. Può anche darsi che, all'epoca, non si fossero mai incontrati ma, avendo respirato la stessa aria di montagna, hanno di certo qualcosa in comune e sapranno intendersi.

Alle idee dei singoli candidati sarà demandato anche il conflitto che divide Arabia Saudita, Israele e Stati Uniti dall'Iran. L'Italia è particolarmente ben messa per dialogare con l'Iran e la dimostrazione sta nei colori delle due bandiere che, pur con qualche differenza geometrica (una verticale e l‘altra orizzontale con l'aggiunta di qualche geroglifico) usano il bianco, il rosso e il verde.
Infine, chiunque dovesse sedere sullo scranno di Presidente del Consiglio, riunirà attorno allo stesso tavolo i Presidenti russo e americano e si porrà finalmente fine a quello che sembra essere una antipatica rinascita di guerra fredda. D'altronde, se ci riuscì perfino Berlusconi non si capisce perché' non dovrebbe riuscirci chiunque altro al suo posto.

Come vedete, non c'è nulla di cui preoccuparsi. Tutti i leader dei nostri partiti politici sono persone serie, sincere e intellettualmente oneste. Non per nulla l'ammirazione nei loro confronti è unanime in tutto il mondo e a loro guardano i cacciatori pigmei dell'Africa del sud e i pescatori di salmone scozzesi. Per non parlare dei contadini della provincia cinese dello Yunnan o dei campesinos peruviani.

Ovviamente c'è già qualche criticone che insiste nel chiedere dove si troveranno le risorse per realizzare tutti i progetti annunciati ma la democrazia, purtroppo, deve accettare anche qualcuno che è perennemente insoddisfatto. Quanto a noi, siamo certi che, se sarà proprio necessario trovare altro denaro per finanziare il nostro benessere, un qualche competente Ministro dell'Agricoltura farà piantare nuovi alberi che sappiano emettere banconote al posto delle foglie.

Non c'è, dunque, nulla di cui preoccuparsi e potremo andare tutti a votare con serenità e fiducia, qualunque sia la scelta che faremo nel segreto dell'urna.

... in questa costruttiva satira manca la voce: eliminazione degli stipendi d'oro ai politici ...

.ma nelle prese per il culo si deve possedere la capacità di sottointendere.

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 24 Gen 2018 - 21:08

.

Non si fa che parlare di interferenze russe nella politica italiana, ma i grandi mass media italiani si sono mai chiesti dell’influenza americana sulla politica e l’economia del Belpaese? Le continue ingerenze USA in Italia.

Oramai è un dato scontato per i giornalisti italiani: le elezioni sono nel mirino della propaganda del Cremlino, che vuole decidere le sorti della politica italiana ed europea a suo piacimento. Conosciamo a memoria questo ritornello. Propagandato dalle correnti oltre oceano.

Se guardiamo i fatti vedremmo che gli Stati Uniti hanno un peso notevole nelle scelte politiche italiane, a partire dal costante prolungamento delle sanzioni antirusse, volute dagli alleati americani e dannose per l'economia italiana. I trattati commerciali internazionali, in primis il TTIP, vengono portati avanti nonostante siano sfavorevoli al Made in Italy.
L'Italia può avere una politica, interna e soprattutto estera, indipendente con le numerosissime basi militari americane sul suo territorio? Neanche per idea. C'è chi dice basta alle ingerenze americane e alla "sottomissione" italiana agli Stati Uniti. Ma rimangono sussurri isolati, inascoltati.

La questione dell'influenza dei russi, prima ancora del Russiagate, è di un carattere talmente grottesco, artificiale, strumentale e forzato da non meritare neanche una critica distruttiva. Soprattutto venendo da un pulpito che dovrebbe tacere per la vergogna. Accusare altri di interferenze nella politica di altri Paesi, nello specifico i russi, è soltanto una copertura di quello che gli Stati Uniti fanno da sempre. In particolare hanno condizionato la politica italiana dal momento in cui i primi soldati italiani hanno messo il piede in Sicilia durante la seconda guerra mondiale nel '43.

Come?

Dall'immediato dopoguerra, l'America ha mosso tantissime iniziative che hanno influito pesantemente sull'Italia. Tutti ci ricordiamo Portella della Ginestra, quando in Sicilia c'è stato il massacro di una grande manifestazione sindacale per bloccare lo sviluppo delle sinistre in Italia dopo la guerra partigiana. Guai se la sinistra italiana avesse preso forza politica contro i piani americani.

La continua interferenza degli Stati Uniti si è manifestata su tutti i livelli, su quello economico con il piano Marshall, come se fosse stato un atto di beneficienza e di solidarietà. È stata invece una maniera per ricostruire l'economia e l'industria italiana nel segno degli interessi delle multinazionali americane. i colonizzati gestiti da politiche compiacenti (nessun governo escluso) da allora in poi hanno dettato il modello economico che noi seguiamo e che ci condiziona sempre di più. Basti pensare all'ultimo progetto del trattato Atlantico di libero scambio, che per il momento Trump ha bloccato. Sarebbe stato il completamento della totale sottomissione dell'economia e della produzione italiane agli interessi degli Stati Uniti e delle multinazionali americane.

L'Italia può avere una politica estera indipendente dagli Stati Uniti avendo numerosissime basi militari americane sul suo territorio?

No, non può. Neanche pensarci, noi ci siamo spontaneamente sottomessi agli ordini di un padrone più forte, senza rivendicare, se non in singoli occasioni, un minimo di dignità e di indipendenza nella politica interna ed estera. Andreotti ci ha provato e l'hanno silurato come mafioso. Sostanzialmente la nostra politica segue passivamente quello che viene dettato dagli organismi sovranazionali come NATO, Fondo Monetario Internazionale e dagli Stati Uniti.

Mi sono dedicato ad uno studio abbastanza dettagliato sulle basi americane in Italia: quelle note, senza contare quelle segrete e quelle meno conosciute, già evidenziate in precedenti note. Questo significa centinaia migliaia di ettari, un controllo e una presenza militare del territorio; oltre ad essere un esproprio del territorio nazionale e della sovranità del Paese, significa un controllo anche sul piano sociale e militare.

Credo che in certi documenti degli Stati Uniti sia anche prevista, in caso ci dovessero essere degli sviluppi sgraditi agli americani sul piano interno italiano, la possibilità di un intervento massiccio di migliaia di militari sul suolo italiano. Le basi americane non soltanto sono un condizionamento pesantissimo, significano anche un impunito, scandalosamente irresponsabile processo di contaminazione e inquinamento del territorio italiano su cui nessuno osa intervenire.

Cioè?

Le basi americane in Sardegna in particolare sono la maggiore causa di contaminazione, di compromissione della salute dei cittadini delle vastissime regioni occupate dalle basi come Capo Teulada e Salto di Quirra.

Qui si esercitano non soltanto le forze armate americane, ma anche forze armate della NATO da tutto il mondo e diverse società producono armamenti nuovi. Vi sono ricadute pesantissime sul territorio e sulla salute dei cittadini.

Basti pensare che nella zona dell'Ogliastra, grande provincia della Sardegna, hanno constatato che l'80% dei pastori sono morti per essere stati contaminati dalle ricadute delle esercitazioni e dagli esplosivi delle basi statunitensi e NATO.

In Italia cresce il malcontento nei confronti di queste basi e degli Stati Uniti? Ci sono movimenti di protesta?

Di movimenti di protesta ce ne sono rigorosissimi, in particolare uno dei più significativi e più irriducibili è quello contro la base MUOS in Sicilia, una centrale di comunicazione elettronica che governa i movimenti delle forze armate americane, soprattutto nel sud del Mediterraneo. È collegato ad altri tre siti analoghi con cui governa le guerre degli Stati Uniti. Lì da anni c'è un movimento di protesta non soltanto locale, ma che convoglia in manifestazioni molto ampie. Un altro esempio è la base dei droni a Sigonella. In Sardegna c'è un movimento ininterrotto da anni. Avendo provocato un'invasione da parte dei manifestanti nella base americana di Niscemi, il Muos, questi sono stati incriminati dalla magistratura siciliana e sono sotto processo per avere invaso una base americana.

Questo ci da l'idea della dimensione della nostra libertà di stampa e d'azione repressa su ordine estero. Non si può neanche condurre una manifestazione senza essere incriminati. Si vuole che tutto ciò passi sotto silenzio, far conoscere che si stanno sviluppando queste manifestazioni di opposizione a questa vincolante presenza militare, è sgradito alle nostre istituzioni.

L'Italia come sappiamo continua a sottoscrivere le sanzioni alla Russia, imposte dagli Stati Uniti. Quindi, il governo che ci sarà dopo le elezioni, qualsiasi esso sia, riuscirà a staccarsi da questa "sottomissione" agli Stati Uniti?

Alcune forze politiche stanno muovendosi in questa direzione,come soprattutto il Movimento 5 stelle, che ha dato dei segni di critica nei confronti dei nostri rapporti all'interno della NATO. Il Movimento ha allestito delle conferenze dove si prospettava un rapporto almeno diverso e non di totale subordinazione, addirittura con la prospettiva di uscire dalla NATO. Il Movimento 5 stelle, il partito forse più forte oggi in Italia, ha dato segni di insofferenza nei confronti di questa situazione. Il pronostico è che sarà battuto in primis e Grillo l'ha capito lasciando il campo libero allo sprovveduto di Maio vittima ingenua sacrificabile.

Ma allora saranno votazioni nuovamente pilotate come le precedenti sceneggiate propinate al popolo ignorante?

Sicuramente, a meno di non ascoltare un leader politico intenzionato a svuotare il sacco, che dica le cose come stanno, denunciando l'ingerenza massonica sionista USA ... sparendo dalla scena politica all'istante.

Credo sia importante che le forze di opposizione della società civile insieme alle forze politiche facciano conoscere sempre più la perdita della nostra sovranità, ma anche le ricadute pesanti sul piano finanziario. Noi spendiamo per le nostre missioni militari, dettate dalla NATO e dagli Stati Uniti, 80 milioni di euro al giorno. È una cifra incredibile se si pensa a quello che ci manca sul piano delle infrastrutture sanitarie, scolastiche e via dicendo.

Far conoscere alle persone qual è il costo che noi sosteniamo e a spese di che cosa lo facciamo, cioè di dipendenza e subalternità politica ed economica, potrebbe allargare la consapevolezza dell'elettorato e spingere quelle forze politiche che hanno un grado, non ancora sufficiente a mio avviso, di criticità nei confronti di questa situazione. Chi hanno alzato la testa sono stati decapitati. L'esilio forzato, l'avviso di garanzia, la diffamazione, ricatti e denunce infamanti, sono antichi metodi usati sotto il naso dell'ignoranza plagiata da decenni e se non basta la menzogna, importare tonnellate di droga si preparano le generazioni piegate a novanta gradi compiacenti nella posizione assunta.

Il debito pubblico italiano è la gogna imposta per impedire l'autonomia imprenditoriale, economica e naturalmente la scelta politica degna di rappresentare la carta costituzionale senza i biss, i forse, i come e dove, i magari e forse, aggirando e raggirando i padri fondatori che si contorcono urlando per l'onore nazionale perso.

.... andate a cercare chi erano i prescelti per entrare nel rifugio anti atomico del Soratte, ci sono i ritratti del presidenti che noi abbiamo considerati come guide italiane. Topi privilegiati condannati sotto terra e il resto arrostito senza pietà ...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Per principio parlo di quel che conosco dopo averlo visto.

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 26 Gen 2018 - 20:04

.

... il genio americano chiede un Van Gogh e riceve un cesso d'oro

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

................. direi una vera figura di merda geek cheers geek cheers geek cheers

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Il PADRONE della Ferriera   Mar 30 Gen 2018 - 14:19

Nel 2017 le aziende cuneesi nel loro complesso, hanno manifestato l’intenzione di inserire circa 40.000 nuovi lavoratori. Di questi, il 19% sono addetti agli impianti e ai macchinari, il 18% operai specializzati, l’11% tecnici specializzati. Queste sono le persone che troveranno subito lavoro una volta terminato il periodo di studi, di cui le nostre imprese hanno estremo bisogno e che spesso faticano a reperire”. È partendo da queste considerazioni e da questi numeri che il presidente di Confindustria Cuneo, Mauro Gola, in una lettera si rivolge alle famiglie cuneesi che si apprestano a iscrivere i propri figli alle scuole superiori, indicando loro quali sono le professionalità maggiormente richieste dalle aziende.
“Tanti di voi, si trovano in questi giorni ad affrontare una difficile decisione: la scelta della scuola superiore per il proprio figlio. Una scelta dalla quale dipenderà gran parte del suo futuro lavorativo, ma che spesso viene fatta dando più importanza ad aspetti emotivi e ideali, piuttosto che all’esame obiettivo della realtà. Quella realtà, tuttavia, che si imporrà in tutta la sua crudezza negli anni in cui il vostro ragazzo cercherà lavoro ed incontrerà le difficoltà che purtroppo toccano i giovani che vogliono inserirsi nel mondo produttivo”, scrive il presidente Gola.
Spazio quindi al consiglio suggerito dagli industriali cuneesi, che parte dalle esigenze che quotidianamente le aziende esprimono: “Riteniamo che la cosa più giusta da fare sia capire quali sono le figure che le nostre aziende hanno intenzione di assumere nei prossimi anni e intraprendere un percorso di studi che sbocchi in quel tipo di professionalità. Un atteggiamento che potrete definire squisitamente razionale, ma che sicuramente denota responsabilità, sia nei confronti dei nostri figli, che del benessere sociale e del nostro territorio. Ebbene, servono operai specializzati, tecnici specializzati nei servizi alle aziende, addetti agli impianti e ai macchinari. Il nostro dovere è quello di evidenziarvi questa realtà. Perché queste sono le persone che troveranno subito lavoro una volta terminato il periodo di studi. Poi la scelta sarà vostra e dei vostri ragazzi e qualsiasi percorso scolastico individuerete, avrete fatto una buona scelta perché tutte le scuole della nostra provincia sono eccellenti e qualificate. Ad ogni modo, gli uffici di Confindustria Cuneo sono a disposizione delle famiglie per fornire loro maggiori informazioni sul mercato del lavoro in provincia di Cuneo”. Quindi il messaggio finale: “Vogliamo fare tanti auguri ai vostri ragazzi per il loro futuro, un futuro in cui il lavoro avrà un ruolo fondamentale per il loro essere uomini e donne, componenti consapevoli e responsabili di questa società”.


Quando ho sentito alla radio del padrone (la radio del sole 24 ore) la notizia di questa lettera mi è montata su una rabbia devastante!
Avessi avuto a disposizione un sasso come il balilla di genova l'avrei tirato in fronte al nemico!
Io non ho nulla contro l'essere realisti, ma perdinci!! Abbiamo davanti una società di robot, automazione, finanziamo piani che prevedono a lungo termine esuberi di MILIONI di lavoratori e andiamo a dire alle famiglie di preparare i propri figli ad essere schiavi?
Ho il vomito, vorrei gettare fuori d'un colpo tutto quello che mi bolle in pancia ed in animo, tutte quello che abbiamo di fronte agli occhi e facciamo finta di non vedere: PIL, crescita smisurata e ecocompatibile, automazione, turni di lavoro, pensioni chissaquando, lavoro quandoc'èposto, casse integrazioni pagate da tutti e padroni in ferrari nella casa ai caraibi o aNewYork fra i "nasoni", acquisti rateali ti rendo schiavo, debito pubblico, africa spazzatura, mari mondezzaio, lotta per l'acqua, aridità, desertizzazione, cambiamenti climatici, deforestazione.
Una volta uno che diceva cose come queste minimo finiva in cima alla lista delle BR o degli smazzatori FIOM, adesso lo plaudono!
Fate dei vostri figli delle capre che noi li pasciamo e poi li macelliamo a nostro piacere: per noi è sempre pasqua!
Gli fa paura che un tecnico conosca la storia, la letteratura, la filosofia e non perchè sarà un cattivo tecnico ma perchè sarà al loro pari e non potranno facilmente imbambirlo con la mela o il robottino di turno!
Spes ultima dea est!
Ma a volte sono talmente sconsolato da non riuscire a vedere il barlume di luce in fondo a questa cloaca in cu CI siamo infilati!


Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 30 Gen 2018 - 15:10

.

... tutto ebbe inizio molto prima che una vergine partorisse un figlio divino nato sotto una stella ...

«Datemi un bambino nei primi sette anni di vita e io vi mostrerò l’uomo», recita un celebre motto gesuita.

... la scimmia umana ha impiegato secoli per raccontare frottole insegnate da sapienti religioni e i risultati sono questi ...

L'ho ascoltato ieri sera quella dei cuneesi, e con una ridda di cretinate a raffica ogni istante farsi montare la pressione a 100 ci si rimette la pelle già rassegnata e provata dalla oscena campagna elettorale che martellerà per un mese difilato.

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 31 Gen 2018 - 18:10

.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Non mi ricordo più che cazzo dovevo promettere oggi.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 5 Feb 2018 - 14:39

.


Potrebbe essere davvero comico, se non fosse così pericoloso per milioni di persone che vivono in tutto il mondo. L’Impero, una volta potente, spietato e spaventoso ora sta saltando in giro come un cane infetto dalla rabbia; sta sbavando, abbaiando rumorosamente, la sua aggressività è rigida tra le sue gambe.
Scatta a destra ea sinistra, e periodicamente sta anche cercando di mordere un pezzo di Luna. Ma la Luna è lontana, troppo lontana, anche per i migliori armati e per il paese più aggressivo sulla Terra.
L'Iran è molto più vicino, così come la Corea del Nord, la Siria, il Venezuela, la Russia, la Cina, il Pakistan e altre nazioni che sono riuscite a sbarcare su quella proverbiale lista di merda dell'Ordine Mondiale neocolonialista, fabbricato dall'Occidente.

Il General Manager di ciò che l'Occidente ama definire il "Mondo Libero", si sta comportando sempre più come un teppista e razzista, insultando paesi africani sopravvissuti al genocidio e al commercio degli schiavi, e che sono stati, per secoli, colonizzati, saccheggiati e ridotti in schiavitù da vari stati europei "illuminati", e in seguito dagli sforzi coordinati dei governi occidentali e delle multinazionali.
Trump sta anche offendendo e intimidendo milioni di latinoamericani; persone dell'emisfero occidentale che sono state, per anni, sottomesse sotto l'infame "Monroe Doctrine" della politica estera degli Stati Uniti. Il riassunto di quella Dottrina è stato fondamentalmente questo: fai come dici e quello che è nell'interesse degli USA, o rovescio i tuoi governi, uccido i tuoi leader o addirittura ti posso invadere direttamente dalle tue coste. Ora gli "immigrati illegali" di questi paesi hanno probabilmente intenzione di lasciare gli Stati Uniti. Perché sono poveri (logicamente lo sono, dopo secoli di oppressione e terrore dal Nord), perché non sono bianchi, e perché sono "ignoranti", o in sintesi, perché non sono "norvegesi" (il Gestore Trump preferirebbe Migranti norvegesi).

Insultare persone e nazioni è una cosa, ma avvicinare il mondo a una guerra nucleare è qualcosa di molto diverso.
Sempre più spesso sembra che la possibilità di un nuovo e orribile conflitto non sia nulla di ipotetico. È uno scenario assolutamente realistico, una grande possibilità, considerando sia lo stato d'animo del Manager, sia persino, progressivamente, lo stato d'animo del pubblico occidentale, che sembra totalmente fuori dal mondo con la sua posizione nel mondo e anche con la propria storia.
Nel frattempo, un macabro cane da guerra sta saltando da tutte le parti, indicando direzioni diverse, pronto a mordere, a divorare, a porre fine alla vita stessa sul nostro Pianeta.
C'è qualcuno pronto a cedere a una forza brutale, ad arrendersi per paura, ad accettare il destino morboso e ripugnante di nazioni conquistate e in rovina come l'Afghanistan, la Libia o l'Iraq?
Qualunque governo sarebbe così pazzo da permettere all'Occidente di "liberare" il suo popolo?

Io non la penso così; non più. Tutti gli esempi sono troppo orribili. È meglio combattere una guerra, combattere per la propria libertà, piuttosto che diventare una colonia, una terra distrutta, umiliata e usurpata. Ho visto quello che hanno fatto in Afghanistan, in Iraq, nella Repubblica Democratica del Congo. L'Occidente ha già terminato il suo credito. Non c'è più fiducia in esso. Il mondo intero sa perfettamente cosa vuol dire essere colonizzato e controllato sia dall'Europa che dagli Stati Uniti.
Il cane della guerra sta cercando un punto debole, dove le sue zanne possono cominciare a lacerare la carne. Ma improvvisamente, sembra che non ce n'è. Tutti i punti sono induriti, difficili.
La Russia e la Cina sono potenze salde e ad alta capacità, i loro diplomatici umiliano letteralmente le loro controparti dall'Impero occidentale con un comportamento composto, fortemente sofisticato e raffinato. Ma i militari di entrambe le nazioni pacifiche ma potenti sono stati di recente in costante allerta: pronti a difendere la propria gente e l'umanità.

Anche l‘Iran e la Corea del Nord non stanno cedendo. La Siria sta iniziando a ricostruire, nonostante il fatto che la sovversione, armata e sostenuta dall'estero, non sia stata ancora completamente sconfitta. Venezuela, Cuba e Bolivia sono ancora lì, in piedi, decisamente non in ginocchio.
All'improvviso, nessuno è pronto ad arrendersi. Questa è la prima volta nella storia che l'Impero ha affrontato un simile disprezzo dal resto del mondo.
Più solida è la determinazione dei vari paesi a non permettersi di colonizzarsi, più diventa folle la danza di San Vito dell'Occidente.
La riluttanza a perdere grandi privilegi e la "posizione dominante" del mondo (compreso il "diritto" di dire al resto del mondo cosa è "corretto" e cosa non lo è) è anche chiaramente incorporata nelle posizioni di vari e pubblicazioni, movimenti e partiti pseudo-sinistra nordamericani: erano sempre pronti a versare lacrime sul destino dei poveri e degli oppressi in ogni parte del mondo, o "combattere contro la guerra / per la pace", ma sono stati grandemente allergici a quelle nazioni non-bianche che hanno coraggiosamente proclamato il loro diritto a marciare sul loro percorso, o praticamente: a scegliere i loro sistemi politici ed economici, così come il loro modo di vivere.
L'imperialismo, lo sciovinismo e i complessi di superiorità culturale dell'Occidente hanno molte forme e sfumature diverse. Quasi nessun individuo è immune da questi mali, se non si contano quei pochissimi uomini e donne puri che potrebbero essere definiti internazionalisti. Ce ne sono alcuni anche negli Stati Uniti, nel Regno Unito o in Francia, ma non in molti; non molti per nulla.

In passato, quei paesi che erano nella lista dei successi dell'Impero potevano contare solo su se stessi. Ultimamente, questo è cambiato radicalmente: ora possono contare anche l'uno sull'altro.
Ed è per questo che l'Impero sta per perdere! C'è già una coalizione globale contro il suo terrore. Si sta ancora formando e definendo se stessa, ma è già forte.
L'Impero sa che perderà; lo sa intuitivamente, ma continua a negarlo.
Potrebbe ancora rovinare dozzine di milioni di vite umane, prima che sia finita. Molto probabilmente, lo farà. Ma l'era delle tenebre, di quei mostruosi secoli di colonialismo, sarà presto finita.
I cittadini dell'Occidente dovrebbero finalmente pensare alla propria storia. Dovrebbero fare un serio apprendimento, educando se stessi. La maggior parte di loro sono completamente ignoranti, compresi quelli in possesso di vari gradi di istruzione. Che cosa hanno fatto i loro paesi alla Russia, alla Cina, all'Iran, alla Corea, di fatto all'intera Africa, all'Asia, al Medio Oriente e a quella che oggi viene chiamata America Latina?
La storia atroce dell'Occidente sta fluendo nel presente, e se il corso non viene drammaticamente cambiato, continuerà a scorrere nel futuro.
Cumulativamente, stiamo parlando di centinaia di milioni di vite umane distrutte dall'Occidente durante il suo regno colonialista e imperialista. Alcuni dati statistici parlano già di 1 miliardo.
Questo non può essere ritirato, ma la tendenza può essere fermata.
L'Occidente ha assolutamente zero mandato morale per dire a qualsiasi paese del mondo come comportarsi. Il mondo, nonostante il sistematico lavaggio del cervello, sta iniziando a realizzarlo.

Se l'Occidente continua a perseguitare le sue vittime precedenti e presenti, le cose si ritorceranno contro.
L'Europa, l'America del Nord e i loro alleati (complici del crimine) dovrebbero semplicemente sedere sui loro fianchi, piangere e buttare la cenere sul loro capo, per la vergogna e il dolore per gli orrori che hanno attraversato il nostro pianeta, per diversi secoli.
Invece l'Impero anglo-USA sta correndo, abbaiando, mostrando le zanne, cagandosi sotto per la paura di perdere il controllo sul mondo e potrebbe infine essere costretto a giocare secondo le regole internazionali.
Non sembra nemmeno che dovrebbe, invece, essere rapidamente ammesso in un istituto psichiatrico per pazienti particolarmente violenti e sadici.
Il suo manager Donald Trump non è un'anomalia. È stato messo lì, "dove è", dalla gente. Molti dei suoi sogni e desideri sono identici a quelli delle masse.
In Occidente, non è il primo manager di questo tipo e non è il peggiore. Fa parte di quella lunga tradizione di tiranni. E questa tradizione deve cessare, molto presto, affinché il nostro Pianeta possa sopravvivere.
Questi sono tempi brutali, pericolosi e di prova. Al mostro malato e aggressivo non dovrebbe essere permesso di distruggere completamente il mondo. Chi è già in piedi non dovrebbe mai arrendersi. Altri dovrebbero unirsi. La sopravvivenza della nostra civiltà è in gioco!

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.osservazioni dello Sven: e poi dite che non l'ho scritto.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 6 Feb 2018 - 12:15

L'urlo e l'odio degli affamati raggiungerà il desco imbandito dei padroni...
(All) ora sarà già tardi.
Scusateci per non esserci riusciti No
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Sab 10 Feb 2018 - 14:39

.

… ciccio bomba è un pazzo, il nord coreano vuole innescare un conflitto nucleare, Kim Jong Un è la minaccia di un conflitto atomico …
Balle se uno ha testa di ragionare sui fatti. Un anno fa l’informazione internazionale nemmeno ne parlava e all’improvviso uno staterello esordisce con lanci di missili arrivati da dove, perché la domanda è questa, chi ha risvegliato un dittatore esposto nelle sfida contro l’imperialismo sionista americano nel Pacifico, chi hanno fornito i mezzi per le provocazioni? Chi sono gli alleati occulti di una Corea del Nord che conta 16 milioni di individui sulla superficie inferiore al Nord Italia? Che apre un contesto aperto contro la presunta super potenza americana?
… ciccio bomba è pazzo, pensano i superficiali imbastiti d’informazioni pilotate, il nord coreano ha capito che la morsa sionista puntava alla sua destituzione e gli esempi precedenti l’hanno ammonito (Libia-Iraq-e Siria nonché Egitto e Grecia con il Libano in bilico la prossima mannaia in arrivo era diretta sulla penisola coreana e lui, il pazzo che fa? Lancia razzi, minaccia di colpire le basi americane, Trump strepita, invia la flotta nel mar cinese, blatera provvedimenti insensati da genio tattico, e il coreano, una micro presenza umana stende l’opulenza imperialista sionista al tappeto. Le minacce e gli spiegamenti americani si dimostrano vanità illusive, fumate nere, castelli in aria e per seguire gli eventi “i suoi alleati” lo portano nella Corea del Sud, dentro la colonia americana, dentro la testa di ponte contro il (comunismo cino-russo) ma si può considerare scientemente che il Comunismo obsoleto, trapassato, ancora incombe come la minaccia da combattere nell’immaginario collettivo dei vertici potenziali alla guida degli USA? I figli d’Israele, i prediletti del loro dio Yhaweh, patrono di tutte le guerre mai vinte dagli americani, ai quali sarebbe destinata la terra intera da dominare, non si svegliano da un sogno di follie incominciate inventando una colossale fandonia che ancora opprime l’umanità? Hanno sterminato interi continenti e colonizzato l’Europa nei panni dei liberatori del nazismo (in verità accorsi per impedire che fossero i soviet a diventare padroni) ma fra le due possibilità ha trionfato la strisciante ambizione sionista/giudea manipolando governi e culture diventate filo-anglo-americane credendo in una democrazia assassina che non ha esitato sparando persino sui presidenti …
Adesso (Kim Jong-un ha invitato il presidente della Corea del Sud Moon Jae In "il più presto possibile" a visitare Pyongyang.
L'invito è stato trasmesso dalla sorella di Kim Jong-un, ha riferito l'agenzia di stampa Penhap.
La sorella di Kim Jong-un, Kim yu-Jeong fa parte di una delegazione del governo, che è arrivata all'apertura delle Olimpiadi, la mattina di sabato lei, insieme ad altri alti membri della delegazione ha visitato il palazzo presidenziale ed era presente al pranzo, del presidente della Corea del Sud. Come riferisce l'agenzia, l'invito è stato fatto oralmente)
… cazzo direbbe lo Sven, seguito subito da un minkia, due nazioni in opposizione feroce non solo accettano con una rapidità sospetta, l’accordo sulle Olimpiadi, in barba agli attacchi di bile di Trump che macerando il fegato annuncia sproloqui di successi partoriti solo nella sua mente ristretta e destinati alle fasce indigene americane ridotte all’idiozia informatica pilotata a cascata dentro una nazione in decadenza totale di fronte ai risvegli orientali dominati da Cina, India e Russia emergenti per contrastare il NOW “Nuovo Ordine Mondiale” e quell’oscenità sbandierata politicamente in Italia chiamati “Nuovi Stati  Uniti Europei”… ma siamo scemi? Ascoltando una politica suicida? Da colonizzati a schiavi intontiti completamente da cialtroni consenzienti alla completa rovina come non bastasse, la pilotata invasione extra comunitaria mercanteggiata nell’interesse rovinoso dentro la stessa UE? Ora a dispetto di pressioni americane si aprono trattative tra le due coree e la faccenda diventa tutta da ridere se il piano d’invasione sulla Corea del Nord si sviluppasse con la perdita della colonizzazione sud coreana. Se chiedete a un americano medio quali stati conta l’unione, i nomi delle città capitali, persino i nomi degli Stati, vi risponderà di non saperli. Ho avuto una pessima impressione visitando gli USA, una facciata ne nasconde un’altra, hanno esportato attraverso i film quello che hanno voluto far credere, le realtà sono alquanto diverse incominciando dal tenore di vita diviso nettamente dal trooooppo al poco finendo nello squallore …
Kim Jong Un invita il presidente della Corea del Sud Moon Jae In "il più presto possibile" a visitare Pyongyang.
… colpo da maestro!

.ciccio bomba ci è stato presentato come un feroce dittatore e secondo la mia modesta conoscenza, nessuno è immune da crimini una volta assunta la carica di Capo di Stato. Anche Trump lo conosciamo attraverso l'informazione, come Putin, o altre figure ai vertici del potere istituzionale, vogliamo osannare Macron " il macabro" o la Merkel, Mariano Rajoy, un Erdogan turco, piovuto in Italia non invitato politico ma direttamente dalla Santa Sede Vaticana (che c'entra l'intermediazione) ma questa è un'altra caricatura gesuita pro fede per l'immacolata fiducia riposta a sproposito.

... la logica giudea imponeva al primo nato il trono (il sinedrio) e al secondo genito il tempio. E fra le divisioni non c'erano interferenze ... così stabilivano le leggi di Davide. Anche se poi le faccende interne Israele erano teatri sanguinari di faide interminabili per la fetta di potere da sbranare ...

.navi Usa nel mar della Cina

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... scusate se preferisco le coreane olimpiche

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 19 Feb 2018 - 14:01

.

.... Sven non scrivi niente sulle imminenti elezioni, nemmeno un idea sul merito degli esiti ....

Un imbecille mi dette del veggente, una compagna del filosofo e un'altra disse che ero uno snob al contrario, l'ultima pensa che sia un rompicoglioni nonostante mi frequenti da 16 anni.

... da completo apolitico e gnostico per natura cercando di ragionare ancora con quel lembo di cervello incontaminato dai bombardamenti mediatici, l'esito elettorale è scontato e facile da prevedere bastando l'analisi sul passato che ha visto personaggi inconcludenti ...

Gentiloni - Renzi = Gianni e Pinotto.

Grasso ininfluente.

D'Alema - Prodi impresentabili.

Salvini - Berlusconi in corsa per non perdere l'ultimo treno.

Meloni ex MSI ex Fratelli d'Italia filofascistoide inaffidabile per vocazione.

Grillini epuratori.

... Grillo oggi ha affermato che l'M5 è il peggior movimento in campo, sposando esattamente quanto ho scritto su pagine precedenti, vale a dire, si votano i peggiori per non dare nessun scampo ai migliori personaggi che hanno infossato l'Italia da troppi decenni ...

Cazzo Sven per non essere un politico sei affilato come un rasoio.

... se non scrivo quel che penso alla mia età, mi sarei venduto ...

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 1193
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 20 Feb 2018 - 23:39

.................ma quanto è carina Kim Yo-Jong non lo ha notato nessuno ?! Troppo sexy Wink Wink Wink

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 21 Feb 2018 - 8:53

.

... qui ancora meglio

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: stallo alla messicana   Mer 21 Feb 2018 - 14:37

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 21 Feb 2018 - 16:02

.


.... e nel mezzo della marana politica, c'è il giardino d'Europa ...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

BAH!

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Ven 23 Feb 2018 - 15:35

.

A meno di 10 giorni dal voto, le principali forze politiche, i padroni di queste elezioni, affrontano la fase delle schermaglie circa i futuri "inciuci", accusandosi l'un l'altro di più o meno probabili alleanze che verranno dopo il voto. Nessuno si sbilancia. Tutti sembrano preoccupati di esporsi all'accusa di cambiare bandiera e scaricano sugli avversari le loro recondite pianificazioni.

Lo fa Matteo Renzi accusando Berlusconi e la composita alleanza della destra di andare alla caccia — per essere più precisi all'acquisto — dei futuri espulsi dal Movimento 5 Stelle (per le questioni dei mancati rimborsi). Berlusconi ha infatti aperto le porte ai transfughi, per il momento solo potenziali. Ma Renzi esclude anche alleanze e inciuci con la destra. Si limita ad affermare la sua certezza di finire la competizione confermandosi come primo partito, o gruppo parlamentare, nel futuro parlamento. Speranza invero smentita da tutti i sondaggi al momento visti sfilare nei canali televisivi nazionali, i quali vedono in testa, come partito, il Movimento 5 stelle, accreditato con il 27% circa, e il Partito Democratico di Renzi solo al secondo posto con un 23-24%. Ma i 5 Stelle sono anche loro nei guai, appunto per un calo di consensi che li vede assai lontani dal sogno di conquistare, da soli, il 40% dei suffragi che avrebbe loro permesso di gestire il paese con un "monocolore".

Il livello del Partito Democratico (che tutti gli osservatori vedono in calo di consensi), a sua volta, sarà determinato dal successo o insuccesso della lista Liberi e Uguali (LEU), capitanato formalmente dall'ex presidente del Senato Piero Grasso, ma che ha, dietro le quinte, il navigatissimo manovratore Massimo D'Alema. Che sembra aspirare ad alti risultati (a mezza bocca circola un 10%, nel quale però nessuno crede). Comunque, quanto più alti saranno i voti di LEU, tanto più bassi saranno quelli del PD. Renzi lo sa bene e, nelle sue frequentissime apparizioni televisive accusa esplicitamente Bersani e D'Alema di puntare a un'intesa con i 5 Stelle. I quali ultimi, a prescindere dai dinieghi a mezza bocca di D'Alema, escludono categoricamente ogni ipotesi di questo genere.

Da qualunque parte di cerchi di far girare il cubo di Rubiks del risultato finale, tutti sembrano piuttosto preoccupati di non scoprire le carte, mentre è evidente che nessuno degli schieramenti ipotizzati ad arte, potrebbe garantire una sicura maggioranza nel futuro parlamento, sia al Senato che alla Camera. Renzi e la destra? Impossibile, dice Renzi, che non vorrà a che fare con Salvini. Ma senza Salvini niente maggioranza possibile. Renzi e Grasso? Impresa disperata visto che LEU è il prodotto di una scissione durissima del PD. In ogni caso la speranza di un governo di questo genere è vicina allo zero.
Ecco perché l'ipotesi di consistenti migrazioni, dopo il voto, da un partito a un altro e addirittura da uno schieramento a un altro, si materializza oggettivamente come realistica. Sarà questo, probabilmente, l'unico modo per costruire una maggioranza parlamentare che, a sua volta, sostenga un governo qualsiavoglia. La più probabile ipotesi, in prima battuta, sarà quella che costringerà il Presidente della Repubblica a dare l'incarico a qualche personaggio della coalizione di destra (Berlusconi, Lega, Fratelli d'Italia e cespugli vari). Personaggio tutt'ora sconosciuto perché Berlusconi tiene il suo uomo (o donna) ben nascosto a occhi indiscreti. Lui, personalmente, non può ricandidarsi a causa delle note condanne penali che lo hanno colpito.

Ma anche l'alleanza di destra non sembra avere vita lunga. I programmi di Berlusconi non coincidono con quelli di Salvini. Ma le pratiche corrotte in vigore da tempo possono fare miracoli e, con un abbondante raccolto di fuorusciti da altri partiti, si potrebbe tenere in piedi per qualche tempo anche un governo delle destre, tutte insieme anche senza passione politica, ma con grande passione per le poltrone da occupare.
Nulla può essere escluso. Il compito del futuro governo, quale che sia, sarà quello di preparare una nuova legge elettorale, visto che quella con cui si andrà a votare, il cosiddetto Rosatellum, dal nome già vituperato del suo autore, Rosati, sarà considerata incostituzionale perfino dalla Suprema Corte del paese. Sempre che si decida a pronunciarsi in merito. Se nessuna maggioranza dovesse emergere, come questa breve analisi dimostra probabile, ecco apparire la ciambella di salvataggio di Gentiloni. L'attuale Premier potrebbe andare bene sicuramente a Renzi, e potrebbe andare bene anche a Berlusconi. Naturalmente come soluzione-ponte, in vista di nuove lezioni. La "grande coalizione" non ha funzionato in Germania, figuriamoci se può funzionare in questa Italia, appesa a un filo sopra il collasso politico.

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 27 Feb 2018 - 15:39

.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 28 Feb 2018 - 17:22

-4
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mer 28 Feb 2018 - 21:34

.

... questa è il  messaggio educativo che abbiamo dalle istituzioni che governano

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... che cosa possiamo aspettarci da queste facce l'abbiamo già saputo

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]




[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... questi elementi da circo li abbiamo votati tutti noi ...

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Gio 1 Mar 2018 - 20:26

.

Sven di la tua sul momento elettorale.

… un modellismo prevedibile si dà per scontato, con una sola emergente differenza, se parliamo di politica, la paura! Hanno tutti quanti una fottuta paura di noi elettori …

Ci hanno dato i social per controllarci meglio e le parti si sono invertite, ora sono i social compatti che scoprono le catene degli inganni perpetrati per rincoglionire il prossimo soggetto soltanto nel credere in quel che vede, e qui casca l’asino, osservatori attenti scoprono arcani farlocchi e balle assurde in palinsesti politici, e non solo, distribuiti come noccioline salate per bere Coca Cola a fiumi.

… tutto ebbe inizio nell’ormai trascorsa data andreottiana dove, la notizia del mattino si invertiva a mezzogiorno e il serale trasmetteva la versione paradossalmente contraria. Nulla di nuovo, la chiesa madre d’inganni secolari è sempre stata la stretta alleata con la politica, e aspettarci personaggi corrotti dalla fame di potere che possano capovolgere un sistema, talmente inserito nel sistema, da non poter essere minimamente sostituito (si può forse cambiare la mafia) nemmeno per idea. Si può chiedere alla chiesa la verità? Ai politici di essere servi del popolo? Paura, gente, paura folle che siano scoperchiate le pentole …

… i social sconvolgono i palinsesti costruiti su misura per ingannare a ripetizione le masse rincoglionite preparate per essere rosolate sui carboni ardenti senza protestare, prendo i programmi, così detti, di successo: tali come esempi, Grande Fratello e Isola dei Famosi, dove gli attori sottoscrivono contratti capestro e clausole firmate dove l’inadempienza li priva dei compensi pattuiti e volete credere che la Marcuzzi dica la verità? Si prende 90.000 euro per puntata intascando oltre un milione e oltre sulla chiusura. Gli attori sono ingaggiati dai 50.000 ero ai 250.000 per la metà destinata a donazioni mai specificate, da edizioni trascorse sono emersi pagamenti versato agli attori ben superiori ai “mormorati” in meno e Raz Degan, israeliano, ne ha intascato 200.000. Gli opinionisti 35.000 per serata, e sono tutti soldi di contribuenti scialacquati a gettito continuo. Così, l’ultima pedina politica sconosciuta siede al tavolo delle trattative con il padre politico, che prima lo intorta per bene ricordando al virgulto figliolo quanto ha già investito “di nostro” e se immagina lontanamente quanto latte succhierà dalla vacca Italia mantenuta dall’ignoranza contadina, che spazza la sua merda abituata al fetore …

Hanno desiderato controllare ogni passo mettendo telecamere in ogni dove, poi sono passati alle intercettazioni telefoniche difficilissime da gestire, allora hanno avuto la brillante idea di aprire i social dove ogni imbecille dicendo la sua rivela se stesso (come me) senza timore d‘essere preso sul serio. Con un cellulare sai dove ti trovi e con altri l’uso che ne fai, il computer uguale, però questi meccanismi non sono a senso unico, si rivoltano contro il controllo e i controllori hanno iniziato a temere i social, hanno paura gente, per questa ragione strepitano promettendo l’impossibile, stronzate inammissibili, affermazioni allucinanti, incredibili e dette con la serietà che li distinguono come politici inaffidabili, corrotti e impresentabili socialmente. Che si vada ai seggi o no, poco importa, hanno una lunga esperienza sui risultati elettorali, hanno persino messo al governo individui mai votati dal popolo, svilendo la Carta Costituzionale, non hanno nessun ritegno, mentono sapendo di mentire alla faccia di una società resa impotente.

… sapete perché i vostri figli mal digeriscono la scuola come istituzione culturale? Uscendone da sbandati? L’ho capito dai miei figli a suo tempo. Imparavano il contrario del mio insegnamento avuto, le generazioni devono separarsi e non unirsi. Nella famiglia deve nascere la discordia, si deve spazzare l’unione che fa la forza, figli e genitori non devono capirsi, devono solo “sapere” la versione avuta e tanto meglio se messa in dubbio. Oggi anche pinocchio ha scoperto che l’informazione è falsata e tutto quanto passa in televisione è bugiardo (quante volte abbiamo visto riprese d’oggi viste e passate mesi fa) o credete che sui programmi d’intrattenimento la regia, non entri a piede libero gestendo a piacere attori compiacenti dove, salgono a devono scendere, per non compromettere un reality con investimenti di milioni di euro, o pensate che se uno solo scoperchia la pentola gli altri solidali lo confermano? E, no, gente. Noi vediamo persone che hanno scelto la professione di attori e questi lavorano per chi li pagano meglio …

Ho praticato il modellismo e non solo, a 360 gradi, esplorando il virtuale con il sentito dire, ma, senza mai perdere di vista la verità.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

… questo simbolo internazionale fatto passare per un Mahatma in India, appellativo onorifico riservato a persone di grandissimo prestigio religioso e morale; per antonomasia, appellativo di M.K. Gandhi (1869-1948), il capo del movimento per l'indipendenza indiana dal dominio coloniale inglese, fautore di una politica di resistenza passiva e della dottrina della non violenza. Costringeva la moglie a pulire i cessi “indiani” per dimostrare con l’indifferenza la sua grande, enorme umiltà. Però chi la doveva dimostrare era la moglie e non lui …

.dietro i grandi ambiziosi di potere si cela il terrore di non essere nessuno.

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: 5 MARZO: THE DAY AFTER   Lun 5 Mar 2018 - 14:40

Allora, cosa è successo?
«Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi»
Nulla da aggiumgere, già scritto ...
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 5 Mar 2018 - 15:14

.

... l'incognita pappardella scratch

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... il solito successo di un mezzo fallimento ...

Passata l’onda delle emozioni, e con la mappa del nuovo Parlamento che stasera avrà in mano, Sergio Mattarella potrà finalmente ragionare su maggioranze e governi. Mettersi nei suoi panni è impossibile, forse nemmeno da augurare. Le uniche certezze, per il capo dello Stato, sono al momento quelle poche fondate sui numeri. Nudi e crudi.

Primo dato aritmetico: nessuna forza politica da sola ha ottenuto la maggioranza assoluta alla Camera o al Senato. Non c’è riuscito il centrodestra, che emerge più forte di cinque anni fa eppure resta impantanato a una sessantina di seggi dal traguardo, ma nemmeno ce l’hanno fatta i grillini che, nonostante l’impetuosa avanzata, sono ancora più distanti. Eventuali «campagne acquisti», come ne abbiamo viste in passato, non basterebbero a colmare il gap.

Ciò concretamente significa che, al momento di conferire l’incarico di governo, Mattarella non se lo farà strappare a furor di popolo: certo non da Salvini e nemmeno da Di Maio. Chi aspirerà a governare dovrà presentarsi al Quirinale forte di una maggioranza chiara, limpida, precostituita, alla luce del sole, non raccogliticcia né rimpolpata da parlamentari eletti nello schieramento avverso.

Altra certezza agli occhi di Mattarella: un ipotetico governo Pd-Forza Italia sarebbe privo dei voti necessari per la fiducia. Perfino se Renzi e Berlusconi riprovassero ad accordarsi, come ai tempi del Nazareno, quei due da soli farebbero poca strada, probabilmente nessuna. La chiave per dare un governo al Paese non passa più da loro: così hanno deciso gli elettori. Matteo e Silvio potranno essere al massimo comprimari, ma dare le carte toccherà ad altri protagonisti, incominciando dai Cinquestelle. Allo stesso modo, con un Pd così disastrato, sarebbe fantascientifico immaginare che Gentiloni possa trattenersi a Palazzo Chigi, alla guida di un governo comprendente la Boschi e renziani «doc» come Lotti, sospeso in una specie di limbo politico. La débâcle del centrosinistra travolge, suo malgrado, il premier. Le dimissioni che darà tra un mese non saranno soltanto un pro forma, in attesa di ritornare.

Terzo elemento, anche questo figlio dei numeri: nel centrodestra cambiano le gerarchie. E il sorpasso della Lega ai danni di Forza Italia proietta grandi interrogativi sul futuro. I due partiti resteranno comunque alleati? Se avessero vinto, non ci sarebbero stati dubbi, ma d’ora in avanti chi detterà la linea? Berlusconi cederà lo scettro della leadership a Salvini? E se quest’ultimo dovesse subire l’attrazione dei Cinquestelle, come si regolerebbe il partito del Cav? L’unità di intenti reggerà al primo banco di prova, rappresentato dall’elezione tra venti giorni dei presidenti delle Camere? Le risposte non sono affatto banali. Ma finché non arriveranno, è molto dubbio che il centrodestra possa risultare trainante, sebbene sia arrivato primo.

Ultimo dato, il più importante: prescindere dai grillini d’ora in avanti sarà difficile, forse impossibile. Di sicuro, sul Colle nessuno pensa che se ne potrà fare a meno. Ed è altrettanto escluso che lassù si stia architettando una sorta di «conventio ad excludendum» contro i Cinquestelle. Se un terzo dell’Italia li ha votati, il capo dello Stato non può che prenderne rispettosamente atto. Del resto, i canali di dialogo col movimento sono stati inaugurati da tempo. La stessa visita di Di Maio in piena campagna elettorale, che qualcuno aveva giudicato prematura e abbastanza irrituale, col senno di poi dimostra quanto Mattarella avesse visto giusto: chiudere le porte in faccia a chi, per mille aspetti, è risultato vincitore di questa tornata elettorale sarebbe stato poco lungimirante, oggi ci troveremmo in una situazione perfino più difficile. Semmai toccherà ai grillini farsi trovare pronti e disponibili a stipulare le necessarie alleanze. Le uniche combinazioni visibili a occhio nudo sono quelle tra M5S, Pd e Leu o, in alternativa, tra Cinquestelle e Lega. Sullo sfondo, formule ancora più larghe e inclusive di cui nemmeno per ora si intravvedono i contorni. Per dipanare la matassa servirà pazienza. A Mattarella non manca. Il dubbio è se ne avranno altrettanta gli italiani e i mercati.

.

Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 5 Mar 2018 - 15:32

Faccio io una rapida previsione:
crollo guidato dei mercati
incertezza politica
qualche attentato alla democrazia
urgente governo di unità nazionale
fuori i grillini, dentro tutto il resto con l'appoggio esterno ma doveroso della Lega.
Tutto cambiato tutto uguale.
Al resto non ci credo, ma guardo da spettatore, come faceva Sven nella spietata campagna contro Ivan.
Atto secondo scena prima: ciak si gira!
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Lun 5 Mar 2018 - 17:17

.

... per distendere gli animi delusi un passaggio alla Sven scratch

Pidocchio rifatto non saluti un superiore? Che significa quella tuba gialla, la divisa rappezzata, armi fuori ordinanza, puzzi come una latrina, e togli la mano dalla tasca scemo incartapecorito figlio di scrofa.
… faccio rispettosamente osservare al signor tacchino che mi insulta, da settimane abito nella scatola di sardine accanto e lì dentro il pazzo di Berlino non ha messo un Gran Hotel ma soltanto benzina, munizioni, olio bruciato, puzza e fetore, un lungo tubo di stufa che uccide IVAN e questo minacciato in casa propria ci sta facendo pelo e contropelo, e se il gallinaccio non sente il fiato del nemico sul collo lo scemo non sono io …
Senti, senti, questa è insubordinazione da Corte e Marziale. Definire il nostro Fùhrer poco accorto è da plotone d’esecuzione. Fuga di fronte al nemico alto tradimento. E chi sarebbe il gallinaccio, brutto idiota malvestito e togli la mano dalla tasca morto che cammina, mettiti sugli attenti, presentato e dammi il libretto personale, subito, obbedisci perdio non startene come una vacca stravaccata nel fango.
… adesso basta leutnant colonel. Fuori dai piedi dalla colonna blindata, non è aria per damerini in cerca di gloria. E tu Sven ignora un cretino in cerca di guai, ne ho già abbastanza per conto mio e non voglio cadaveri inutili intorno, capito tutti e due? Leutnat colonel, aria, sparisca all’istante …
Non tollero insolenze da chi spunta da un panzer senza qualificarsi. Si qualifichi subito perdio, sa chi ha di fronte, non sa più riconosce un superiore, il fronte l’ha rincretinito al punto da fare dimenticare la gloria del Terzo Reich, e l’onore d’essere la colonna portante del Fùhrer Adolf Hitler, qualifica e libretto personale capocarro, immediatamente.
… sono la colonna portante di me stesso, ho perso un occhio e un braccio, comando la 51^ blindata diretta come può a Sebastopoli e non sono sicuro d’arrivarci, sono Hinka il guercio, maggiore o colonello fa lo stesso, se sputo addosso all’idiota che ha disturbato il pisolino? Ho dato l’ordine di levarsi dalla mia vista e oggi è un giorno fortunato, la mano nella tasca del finlandese impugna la P08 con pallottola segata e tu sei vivo per il rispetto che mi porta, se non ci fossi stato sul blindato tu saresti già in viaggio verso l’Ade, dannato idiota rompiscatole. Julius Heide portami l’Obersturbanfùhrer Wolfgang è sull’altro lato della pista, fila, e ora ascolta bene l’ordine da eseguire seduta stante. Al minimo accenno di protesta nonché rifiuto, Sven tira un colpo in testa a questo cretino. Leutnat colonel la colonna sull’altro lato è diretta verso la sacca di resistenza, da adesso è aggregato alle SS di von Klugen, si metta agli ordini di Wolfgang come fosse la sua ombra …
Che c’è Hinka? Chi è questo imbecille colorato, una recluta da addestrare?
… Wolfgang, il disturbatore della quiete pubblica dietro mio ordine fila direttamente a rapporto da Klugen, se mai ci arriva, al minimo accenno di protesta fallo fuori, perquisiscilo, disarmalo, getta i documenti, riempilo di sberle se parla, è un morto che cammina, Sven l’avrebbe sbrigata in fretta questa spiacevole inezia, le pulci non dovrebbero neppure respirare e sono certo che si riempirà di merda non appena capirà dov’è diretto. Wolfgang è un ordine, sbraita Hinka sputando sulla divisa immacolata dell’impietrito scocciatore. Svegliare due colonne portanti della grande Germania impegnati a prendere le distanze da IVAN, diretti verso l’inferno di Sebastopoli come licenza premio dopo la fuga da Stalingrado usciti indenni per avere capito prima di altri che ci stavano massacrando, riesci a trovare il sonno perso da settimane sotto gli organi di Stalin e ti sveglia un idiota gallonato che non ha capito subito l’ordine di Hinka di sparire. Wolfgang alla prima insubordinazione lo stende davanti al cingolato e lo appiattisce come una sogliola …
Colonna avanti urla nel telefono di bordo Hinka dalla sua auto scoperta davanti alla fila ordinata dei panzer Tiger diretti verso lo scalo ferroviario di Kharkiv per rifornire i serbatoi agli sgoccioli e senza munizioni le tolle di Hitler non servono a niente. Unteroffizier Willis porta la tua carretta d’acciaio in testa alla colonna, qui non si avanza di un metro e la pista è ostruita per chilometri, occorre disciplinare il traffico.  
Sven dannato coglione, sveglia e porta la baracca in testa alla colonna, Hinka vuole snellire l’ingorgo che impedisce la marcia verso la gloria, e non imballare il motore pezzo di merda o restiamo tutti a piedi come cretini per colpa tua.
… se i tedeschi non sanno costruire motori robusti non è colpa di chi deve andarci in giro per turismo in una Russia senza strade, grande come il mondo, fredda e piena di fango appiccicoso, con un traffico orrendo congestionato da non capirci nulla. Qui non si avanza. Una fila lunga di camion carichi blocca la corsia di destra e la sinistra non si muove. No Willis, se metto i cingoli fuori dalla pista con 55 tonnellate il panzer lo perdiamo …
Maledizione unteroffizier Willis, dove cazzo siete con il vostro trabiccolo di ferro? Snell porca puttana, snell qui mi trovo imbottigliato con tanto di tappo, chi c’è alla guida del panzer? Dì a Sven di non rallentare neppure quando supera la mia auto, è un ordine!
… porca troia spetta sempre a me risolvere il problema sul traffico intanto chi l’idiota di Berlino sposta delle armate sulla carta senza capire in quale realtà finiscono migliaia di veicoli dove non ci sono strade ma soltanto piste di terra battuta intasate da chilometri e chilometri impossibili da percorrere con la testa sana, così ci vuole un panzer da 55 tonnellate spinto da 700 cv lanciati addosso a qualunque ostacolo si trova di fronte per portare la macchina bellica del Fhùrer in eroiche battaglie perse in partenza. Willis copri i numeri di identificazione o cercheranno noi per farci la pelle. Avanti carriola, travolgi ogni ostacolo, dopo i primi botti vedrai come saranno svelti autisti e conducenti a schizzare nella melma piuttosto che finire sotto i cingoli della colonna dei panzer, avanti dando l’addio e decine di camion carichi di ogni ben di dio, per metà bottini rubati da sciacalli ufficiali e l’altra metà da magazzinieri impegnati fino al midollo per diventare ricchi, ecco un ostacolo pericoloso …
Sven porco mondo idiota quello ha le insegne dell’artiglieria, bandiere rosse fetente finlandese, se lo investi saltiamo in aria, ferma figlio di una cagna, ferma il panzer cretino, saltiamo tutti per l’altro mondo imbecille sei sordo maiale assassino.
… Maiale sei tu Willis che non senti la puzza d’inganno, altro che munizioni, quello è stracarico di merci rubate, non sai riconoscere un carico d’ordinanza con un ammasso caotico sotto il telone? Vedrai che salta fuori un pavone gallonato di scorta sul tesoro pronto a protestare per il macello dei suoi beni, visto, che dicevo eccolo il padrone del vapore che ci spara addosso con la pistolettina da gala, un fesso da ridurre in poltiglia. Ehi, non è carino se qualcuno vomita, il tanfo arriva fino al timone della nave e il comandante ha le narici delicate perdio …


Hinka il guercio

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5397
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   Mar 6 Mar 2018 - 16:45

.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

In questo momento l'oggetto da tenere sotto osservazione è la Corea del Nord. Ha scoperto l'enorme divario tra ciò che si dice nei principali media e la realtà. Si vede questo paese come una nazione in rapida evoluzione, cerca di entrare nel mondo circostante, non tanto come socio integrato dell'economia mondiale, ma come potenza regionale o anche internazionale.

"La copertura mediatica delle trasformazioni in Corea del Nord, semplicemente è spaventosa. I giornalisti, a quanto pare, non hanno idea né della storia della regione, né dei politici moderni alla guida del paese. La maggior parte dei politici occidentali, a quanto pare, sono completamente all'oscuro. E l'unico leader che ne capisce il significato è il presidente della Corea del Sud Moon Jae-In. Kim Jong-un ha magistralmente raggirato la cosa a suo favore, oggi sulla scena internazionale e all'interno del paese Pyongyang occupa una posizione più forte che mai" ha detto la Napoleoni, che crede, che quest'anno ci sarà un punto di svolta per la Corea del Nord e una fase a lungo termine per una svolta geopolitica verso un mondo multipolare.

Il fattore determinante di questa scalata è diventato il regno di Kim Jong-un. Mentre i media occidentali si occupavano della sua giovinezza e inesperienza al momento del suo arrivo al potere nel 2011, il leader ha affermato una straordinaria esperienza politica, ha mostrato per tutto questo tempo un grado di saggezza "molto elevato".
"È un uomo pragmatico e ha una visione chiara del mondo, molto diverso dai suoi predecessori. A differenza di Kim Il Sung, che ha sconfitto il colonialismo, o Kim Jong il, che è cresciuto nel periodo della guerra fredda, Kim Jong-un è un millennial, capisce la globalizzazione e sa che è incredibilmente difficile intralciare il mondo, allo stesso tempo, sente che la tradizionale contrapposizione con l'ovest della guerra fredda non è più possibile. Per sopravvivere, la Corea del Nord deve svilupparsi economicamente, e questo fin dall'inizio era la sua promessa".

Lo sviluppo economico è sicuramente la base della Corea. Secondo la Banca Centrale della Corea il PIL del paese nel 2016 è aumentato del 3,9 per cento per l'estrazione mineraria e di energia. Un così alto tasso di crescita per la prima volta è stato segnalato negli ultimi diciassette anni. Nonostante questo, a Pyongyang non c'è una visione unitaria o un piano a proposito: al contrario, Kim Jong-un ha aggiornato la dottrina nazionale ideologica "Juche" in termini di autosufficienza nel 21esimo secolo, la tolleranza alla crescente liberalizzazione dell'economia e permesso ai cittadini di creare il loro futuro finanziario.
"La storia dimostra che il sistema cinese, a differenza del sovietico, era abbastanza flessibile per le riforme. Il questione principale sarà se Pyongyang seguirà le orme di Pechino o Mosca. Sono sicura che la Corea del Nord sceglierà l'uno o l'altro percorso, in passato hanno mostrato un'incredibile capacità di adattarsi alle nuove condizioni".

Si osserva che Kim Jong-un si è allontanato dai suoi predecessori in due questioni, ha collocato la moglie Li Sol-Ju e la sorella di Kim E Chen nel governo e ha dimostrato la chiara volontà di agire indipendentemente — e in realtà, contrariamente ai desideri — dal più antico alleato, la Cina. La Corea del nord sotto la guida di Kim Jong-un è pronta a perseguire una politica per i propri interessi, senza sentirsi in obbligo verso alcuna potenza mondiale.
I test nucleari "molto pubblici" della Corea del Nord nel 2017 hanno giocato un ruolo chiave nel raggiungimento di tale autonomia. In precedenza, alcuni "esperti" occidentali hanno espresso dubbi su questa effettiva potenza del paese. Ora non ci sono più domande. La Corea del Nord oggi è una potenza nucleare.

"E' evidente che Kim Jong-un non è interessato a colpire per primo, lui vuole solo essere lasciato in pace dalle potenze occidentali e continua a farlo. Solo se non vogliono impegnarsi in una guerra nucleare con Pyongyang, che porterà alla distruzione dell'umanità, cosa che, naturalmente, non vogliono, l'esistenza del paese nella sua forma attuale è garantita. I leader mondiali devono accettare questo, mettersi in contatto con la Corea del Nord diplomaticamente e annullare inutili sanzioni".
In risposta alla minaccia da parte della Corea del Nord, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha annullato il nono articolo della Costituzione nazionale per la re-militarizzazione, l'articolo dal 1947 riconosce la guerra come mezzo di illegale per la soluzione dei conflitti e impone severe restrizioni sulle spese militari. Il presidente americano Donald Trump aderisce alla linea aggressiva di condotta nei confronti di Pyongyang. In risposta alle minacce di attacchi missilistici della Corea del Nord, nel mese di agosto 2017 ha promesso di far cadere su di Pyongyang "fuoco e la furia, che il mondo non aveva ancora visto", se Kim Jong-un avesse continuato a "minacciare" gli Stati Uniti, che poi hanno emesso enormi sanzioni e marchiato il paese come stato sponsor del terrorismo.
Se la Corea del Nord continuerà a rimanere un oggetto di tale ostilità, il suo isolamento internazionale può continuare e il desiderio di Kim Jong-un per la modernizzazione può essere distrutto. Tuttavia ci sono già segni che tale atteggiamento freddo diventa più caldo.

"Gli USA contro la Corea del Nord minacciano con l'obiettivo di rafforzare la propria posizione nella regione dell'Asia-Pacifico e aumentare lì le vendite dei loro armamenti, la presa USA nella regione è senza sosta, da quando la Cina sta per diventare la principale potenza militare. E quando la Cina eclisserà gli USA in questo settore, la loro posizione sarà insostenibile. Gli USA lo sanno. Il Giappone è già pronto ad ammettere che non è più una potenza influente nella regione. Al contrario, il dialogo avviato dal presidente della Corea del Sud con Kim Jong-un, ha già portato risultati positivi".

I giochi olimpici nel 2018 hanno prodotto uno spettacolo senza precedenti, gli atleti di entrambi i paesi hanno gareggiato per un paese solo, la Corea, e sotto una bandiera. È stato notato anche come Kim E Chen ha consegnato un invito personale a Moon Joe In per visitare Pyongyang, il presidente della Corea del Sud ha reagito positivamente, nella capitale della Corea del Nord si è recato un rappresentante speciale. Se la visita avrà successo, seguirà quella del presidente. Gli USA hanno spianato la strada per aumentare la fornitura di armi in Corea del Sud dopo il test nucleare di Pyongyang, ma probabilmente non è una proposta che accetterà Seul.

Il calo di tensione e la crescita della diplomazia tra i due paesi sono la conferma che la Corea del Sud accetta l'inevitabilità dell'arrivo della pace della Corea del Nord, o almeno che la Corea del Nord non ha intenzione di abbandonare il nucleare, finché l'occidente insisterà sul cambiamento del regime di Pyongyang.
"Il presidente russo Vladimir Putin capisce molto bene i nordcoreani. Durante un incontro con il presidente cinese Xi Jinping nel settembre 2017, ha sottolineato che le sanzioni sono inutili e inefficaci, e che i cittadini sono più propensi a mangiare l'erba, piuttosto che annullare il programma nucleare. Se la comunità internazionale vuole sinceramente integrare la Corea del Nord nello spazio globale, dovrebbe favorire il suo sviluppo economico".

Se il desiderio di cambiamento è troppo lento, e l'impatto delle sanzioni avrà un forte effetto dirompente, l'esperta suggerisce che la Corea del Nord può entrare in attività illegali come la produzione e la vendita illecita di farmaci o di commercio di moneta falsa, per rimanere a galla. È evidente che la Corea del Nord non sarà più povera, arretrata, e il rifiuto dei leader occidentali sposterà ancora di più il paese verso il mercato nero internazionale.
"Ad esempio, il commercio internazionale di metamfetamina è stimato in diversi miliardi di dollari l'anno. Attualmente il più grande produttore è Myanmar, ma la Corea del Nord può facilmente essere più competitiva. Lo stato può svolgere operazioni illegali attraverso internet, facendo uso di monete come il Bitcoin. La Corea del Nord è già ben abituata alla criptovaluta, ci sono informazioni, usa questi soldi per aggirare le sanzioni, ad esempio, per i calcoli di operazioni import-export così come per la vendita di armi e l'acquisto di petrolio, dall'Iran e Libia".

Il ciccio bomba ha trombato le ambizioni anglo-americane.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
sharky63

avatar

Messaggi : 236
Data d'iscrizione : 16.12.13
Età : 55
Località (indirizzo completo) : Via Gandhi 1

MessaggioTitolo: I "perdenti"   Gio 8 Mar 2018 - 10:32

IN questa strana situazione tutta italiana i "perdenti" (cioè coloro che hanno perso molti punti percentuali di elettorato rispetto alle passate consultazioni) risultano essere alla fine il pesetto in grado di far spostare l'ago della bilancia in un senso o nell'altro per una possibile formazione di un governo.
Nel tutti contro tutti senza pietà della fase elettorale ognuno ha alzato barricate nei confronti degli avversari non lasciando possibili spazi di manovra per la formazione di un governo. MA, se le coalizioni "pesanti" sono 3 è chiaro che, salvo improbabili sovvertimenti, si arriva al punto in cui 2 devono trovare un modus vivendi o non c'è governabilità possibile. A complicare il tutto ci si è messo il buon Salvini che sorpassando il cavaliere ha reso impossibile un Patto del Nazareno atto secondo (sia per i numeri che, semmai ad un uomo ultra ottantenne glie ne fregasse qualcosa, per il futuro di FI).
Adesso che accadrà: io NON credo che nè Salvini nè i 5S verranno mai portati nelle stanze dei bottoni: troppo "rivoluzionari", populisti (ahahaha, ma che c..zo vuol dire???), antisistema, anticasta, anti-fintigrandiindustrialidelcazzo che vivono di sovvenzionipubbliche edetassazionisullespalledegliidioticheanchestavoltalihannovotati,antibanchieri (qual'è il girone dell'inferno a loro dedicato dal sommo poeta italico?).
Quindi? Il Mattarello volante qualcosa dovrà pur inventarsi, magari darà qualche incarico di facciata che miseramente cadrà, poi ci penseranno la UE, e gli altri poteri "occulti" (non ultime le cornacchie di S.Pietro) ad indirizzare adeguatamente le NECESSITA' di scelta.
ITALIANI, credete di aver cambiato qualcosa? Io punto sul nulla di fatto, ma sarei BEN lieto di essere smentito!
SPES ultima dea est!
Io come promesso ho tirato un bel pugno nello stomaco dei pensionati elettori di Campogalliano, e con piacere ho scoperto di non essere il solo (saremo un elite o un circolo di pazzi furiosi da internare in un gulag?).
Comunque i loro sonni non saranno mai tranquilli finchè nel buoio della notte delle loro coscienze vedono, piccolo, in distanza, impercettibile, un segno di vita e di protesta.
Sven a te la parola.
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Italiani brava gente ...   

Tornare in alto Andare in basso
 
Italiani brava gente ...
Tornare in alto 
Pagina 8 di 9Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Seguente
 Argomenti simili
-
» Ultras brava gente, italiani brava gente
» Leghisti brava gente, ma...
» M.A.S. e mezzi d'assalto di superficie italiani
» AAA artisti italiani cercasi
» Gente in cammino-malika mokeddem

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: FORUM DISCUSSIONE-
Andare verso: