Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Cartella Anonimi.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mar 20 Set 2016 - 13:06

.

……………..ciau cumenda i american inventan i bumb a ny una bota e inc o sess spantegaa in gir per ciapa i paser inda la ret di solit baal . mia cunten da bumbarda i sirian al post di terurist cun la facia tosta da cerca i scuus me so sbagliaa . cristu che munt da cuiuni rimbmabii e i italia a ghe ancamò quii che i a ciama i liberadur. Liberadur da cuse la sa la madona indurmentada . uee cumenda a saa vedum dumeniga a bergum

… cercano il pretesto per dare addosso al terrorismo, stesso gioco del Bin Laden prima costruito e poi smontato e in America c’è chi si chiedono se davvero è esistito. Negli States s’inventano storie d’ogni genere per rincoglionire le masse da mandare al macello senza contare i nativi africani naturalizzati che di balle in bianco si sono stancati di berne senza protestare, se poi li ammazzi senza ragione e da incazzati si coalizzano fra loro l’America si trova l’implosione con guerre civili e altro che isis ed agemonie monetarie da sfruttare sul prezzo del petrolio … ciau lampadina, se vedun a bergum …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mar 20 Set 2016 - 15:45

.

Ne sono incantata seguendo il suo punto di vista anche se fatico non poco per capire passaggi mai letti su nessun libro prima. Penso alla dipartita con serenità, sto bene di salute, ho lasciato alle spalle un’attività, vivo in me stessa un rapporto d’indifferenza, e non gli nascondo che sono molto curiosa e non vorrei perdermi la parte finale dell’esistenza pensando di non essermi interessata in tempo sul capitolo della dipartita. Mi sono fatta molte domande scavando in me senza risultati, ascoltato da altri molto poco giudicando l’argomento tetro, e riflettendo sui suoi scritti un poco difficili da accettare, mi sono accorta di non sapere nulla neppure di me. Lei mi ha portata a pensare molto su che cosa è la vita. Grazie, grazie, grazie, per le risposte.


… incominciare a pensare cos’è la vita e la morte, ma coloro che si limitano a pensare dicendo: adesso rifletto, possono pensarci un milione di volte, una vita dopo l’altra, ma non arriveranno mai a conoscere nulla. Si può pensare solo a qualcosa che si conosce. Di una cosa che non conosciamo non possiamo pensare nulla. Pensi a qualcosa che già conosci. Ti è mai venuto in mente che non puoi pensare a ciò che non conosci? Come pensare e riflettere su ciò che non sai nulla? Non sapendo cosa sia la vita e la morte, che cosa dobbiamo pensare? Che l’anima sia immortale non è una teoria, né un’ideologia. E’ l’esperienza di alcuni individui. E solo l’esperienza risolve un enigma come questo: cos’ è la vita, che cos’ è la morte? La dipartita mentalmente accettata in vita, nell’intera esistenza come una realtà naturale, non demonizzata, allora saremo nella posizione di dire che la morte semplicemente accade. Vuol dire che si lascia il corpo dove stavamo vivendo, e cominciamo il viaggio verso un’altra dimora. Si sveste un abito consumato, scomodo, per un altro. A qualcuno può non piacere, ma è così. Si è dimenticato l’abbandono del precedente e ora teme o diffida sul prossimo che lo aspetta? Per tutta la vita ha avuto paura e non può affrontare la morte senza provare terrore. Ecco perché la morte si studia da vivi! L’anima è curiosa e trascende materialmente dove si trova, in un corpo o fuori, senza, s’interessa solo di esperienze e poco importa se in un fiore, in un chicco di grandine ghiacciato per sciogliersi in acqua fino al mare. Una foglia spunta in primavera per cadere in autunno, eppure l’albero dorme l’inverno per le foglie che spunteranno nuovamente. L’universo è la scintilla dell’anima invisibile e noi diamo importanza al sudario umano condannato a morire appena concepito, la cellula della vita ha l’intero destino scritto di sé. Vive in eterno l’uomo che lascia dietro di sé un mito terreno, alla sua anima congiunta con l’infinito non importa la fama per essere diventato famoso. L’anima ha fatto solo un’esperienza che l’ha dannato come uomo. La chiesa ne ha fatto dei santi, il cinema degli star, i campi di battaglia degli eroi, la storia i miti leggendari e questa farsa abbonda nella mente cristallizzata umana. Come la paura, come la speranza e la fede, l’attaccamento, il possesso sulla materia. Possedere un uomo, una donna, tanta ricchezza, potere illimitato, quante volte l’anima ha avuto queste miserie umane, infinite volte? Milioni di migliaia di esperienze macerando involucri umani ridotti in polvere che calpestiamo in ogni nostro passo. I corpi hanno una capacità limitata, è una macchina: si logora, si stanca, e noi dobbiamo andare oltre. La scienza sa tutto non sapendo niente, la medicina, la chirurgia, hanno aumentato la vita umana e l’anima non cambia un corpo in vita, non lo cambia neppure se compromesso, ne segue il processo sul lento decadimento senza dovendo tenere il conto delle sofferenze, perchè esiste in una dimensione infinita dove il tempo è assente.
I titoli dei libri li riceve in privato.

lol!
.


Ultima modifica di Sven Hassel il Gio 22 Set 2016 - 21:41, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mar 20 Set 2016 - 15:53

.

Sven bocca larga ha annunciato il gemellaggio con l’associazione ……….. del trenista, non capisco che cosa ci guadagnano? Vorrò proprio vedere a Novegro i due in coppa, un bel quadretto pappa e ciccia. Per te cos'è stato Novegro?


… ecco bravo, aspetta Novegro. Mi fa meraviglia che dai retta a meteore in collisione. …………. Un punto d'arrivo, non certo per restarci.

lol!
.
ps. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]    contatti privato

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 9:08

.

La tua filosofia sull’anima mi spinge nel chiederti cosa spinge al suicidio? La vigliaccheria o il coraggio? Perché l’uomo uccide?


… io lo so. Potrei rispondere per entrambe le domande.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 9:10

.

Leggendo le sue ultime disgressioni sull’anima dell’uomo, vorrei chiedere se la scelta dell’abito, o involucro come l‘ha chiamato, è una scelta precisa o dovuta all’occasione propizia di accaparrarsi una forma vivente? Importa la scelta tra maschi e femmine? Avviene nell’istante in cui capita la fecondazione?

… se le mie opinioni sono ”deviazioni”, suppongo, rispetto alle sue idee di principio. Si risponda senza interpellare altri … mi creda, non vorrei urtare la sua presunzione.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 9:46

.

axxo sven questa è tosta , allora i michelangelo i santi ghandi edison kennedy francesco von braun i papi , sono dannati in eterno ? o ò capito male ? un grande uomo in vita soltanto , nientaltro nell’aldilà , axxo che inculata ? che cesso di posto siamo capitati auschwitz birkenau a fornace accesa ciao artista mi piaci .

(((Vive in eterno l’uomo che lascia dietro di sé un mito terreno, alla sua anima congiunta con l’infinito non importa la fama per essere diventato famoso. L’anima ha fatto solo un’esperienza che l’ha dannato come uomo. La chiesa ne ha fatto dei santi, il cinema degli star, i campi di battaglia degli eroi, la storia i miti leggendari e questa farsa abbonda nella mente cristallizzata umana.)))

… apparenza e vanità fanno parte dei vizi e virtù umane. Conosci una donna che non si è mai truccata? Un uomo che non si è mai vantato? Ghandi voleva cambiare l’India, e Francesco la chiesa? Kennedy l’America e Leonardo e Michelangelo rivoluzionare l’arte? Von Braun con la missilistica dove ha portato il progresso? L’ingerenza sull’umanità dei papi? Auschwitz, Birkenau hanno insegnato qualcosa? L’anima dominando l’uomo che ne fa, uno strumento, un pupazzo come ne vuole ricavare? In ginocchio a capo chino secondo la chiesa. Un soldato assassino secondo gli eserciti. Un grande personaggio per plagiare illudendo altri piccoli uomini nel seguirlo. Ma che cosa fa l’uomo, qualsiasi uomo, di così importante nella sua vita? Scopre l’America già abitata dai nativi originali. Va sulla Luna senza conoscere interamente la Terra. Consuma tritandosi l’esistenza senza neppure indagare su se stesso. Sai qual è il più grande, enorme, mistero insoluto? E’ l’uomo! Questa macchina semi impazzita si proietta verso l’esterno di se stessa per non scoprirsi. Costruisce ordigni spaventosi con la paura dentro d’essere sterminato. Spara a un suo simile per non essere ammazzato. E vicino a questa aberrante realtà innalziamo l’anima illuminata da un altissimo creatore?

Cito Totò: ma mi facci il piacere.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 14:52

.

Comandante certo Obama ne spara di cazzate lasciando l’eredità di fallito (e pensare insignito di Nobel) con affermazioni minacciose verso la Russia di Putin al massimo delle attenzioni mondiali. Governa una nazione con 19 trilioni di dollari sul debito pubblico, con una guerra afro-americana intestina, la messa in scena di attacchi terroristici fasulli da tirare fuori dal cilindro magico, sparla di democrazie puzzando da peggior dittatore, invia l’ambasciatore in Italia per dire al fonzi toscano, che se non ottiene il sì perdiamo gli investitori americani, ma quali? Italiani sì ma scemi no! Gli investimenti li facciamo di nostra scelta. Hasta siempre Comandante.


… bella analisi contemporanea, il Nobel ti spetta di diritto. Putin dal canto suo detiene l’85% del favore americano contro il 18% di Obama, per quel che vale l’informazione adulterata, gli americani guardano alla Russia come alla mecca per gli arabi. Abraham Lincoln (uno dei Padri della Patria americana tradito) disse: "Potete ingannare tutti per qualche tempo e qualcuno per molto, ma non potete ingannare tutti per sempre". Il fatto è che Putin è l’opposto di Obama, della Merkel, di Hollande, Ban Ki Moon, Reuven Rivlin e del resto dei leccaculo americani dove primeggia il fonzi toscano. Oggi mi sento benevolo nei confronti storici, altrimenti parlerei delle assegnazioni date alle nazioni libanesi, siriane, irachena, iraniana, nonché palestinese e Israele da parte francese e inglese dopo la prima guerra mondiale. Hanno lottizzato territori per farne colonie da sfruttare concedendo ampi poteri alle dittature per poi abbatterle. Assad e il turco ottomano Erdogan se stanno lì chi li ha messi al potere? Hasta siempre Companero.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 16:13

.

Sven mancano pochi giorni a Novegro e neanche una parola sulla fiera? Come mai hai sempre dato risalto annunciando e trascinando interesse  sulla giornata milanese e ora taci. Ti sei schierato con l’opposizione? Ti accontenti d’essere fuori dalle scene a spiare gli altri ? Senza di poi cade il divertimento, scommetto  che conservi qualche sorpresa da tirare fuori al momento giusto, che ne so uno scandaletto , un frega te che frego io? Mi sto già facendo le risate sui flop annunciati come successi, vedrai che figure di palta, gia me lo immagino.


… beato te che trovi da ridere in questa valle di lacrime dove sparare cazzate è il divertimento preferito. Novegro m’interessa meno della punta di uno spillo. Da buon informato non sai che sarò a Bergamo? Opposizione di che? Su che cosa? Capire chi scrivono, come scrivi tu, richiede una capacità diabolica sull’interpretazione dell’altro. Secondo te dovrei “trascinare” un interesse sulla giornata milanese, quando a fatica riesco a rispondere agli Anonimi, a te che sei uno di questi? Nei quali reputo (nell’anonimato) un argomento d’interesse di gran lunga superiore al Novegro ignorandoli sulla comunicazione, fossi matto? E se alla fine le risate soddisfatte le dovessero fare “chi fanno” e non chi stanno a guadare sai che groppo in gola ti troveresti? Questa me la segno, così ne riparliamo la prossima settimana, nèe!

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mer 21 Set 2016 - 16:16

.

Salve Sven!

L'invidia di certi soggetti fa male alla testa, ed essendo anonimo gli permette di sputare sentenze e gettare fango su tutto e su tutti.
Io ero a Verona nell'area truk quest'anno non era un granché, ma tutti si lamentano noi italiani ci lamentiamo sempre per qualsiasi cosa fatta bene o male, l'importante è gettare fango su tutto e su tutti senza guardare l'impegno messo da noi modellisti, è vero ci sono anni che si fanno i miracoli per uno spettacolo decoroso mentre ci sono anni dove non si riesce ma lo spettacolo c'è ugualmente! Alla fine tutti quanti da Veronafiere abbiamo ricevuto un grazie per l'operato di ogni singola persona ed ogni singolo gruppo ufficiale o meno questo è quello che importa, quello del pubblico è importante ma irrilevante perché ci sarà sempre qualcuno scontento come succede a Norimberga.
Facile criticare l'operato di un gruppo stando comodi a casa nella propria poltrona, quando noi si è alle prese con problematiche organizzative nostre e della fiera stessa.
Io seguo molto i forum in generale perché nel campo del modellismo non escludo nulla, oggi i camion domani torno a giocare con il Lego quindi mi tengo aggiornato sul mondo del modellismo in generale, ora non ricordo bene su quale forum ho assistito ad una specie di lite dove non vi erano critiche non costruttive ma un buttare fango su l'operato e sulla qualità, penso che questi personaggi siano degli asociali che vivono come pidocchi sulle spalle altrui, persone malvagie che sminuiscono il lavoro di altri per farsi belli e per brillare come una stella peccato che sia cadente perché è la fine che fanno certi soggetti ed in 50 anni di vita ne ho viste cadere molte di stelle in tutti i settori, quindi pensate a vivere al meglio al posto di parlare a vanvera e guardate il vostro operato bello o brutto che sia!!!
L'anno scorso come visitatore sono andato a Bologna, mi avevano parlato bene di quella fiera e ne avevo letto bene! Fiera troppo cara per quello che propone è una fiera diversa da Novegro o Verona dove queste si basano quasi esclusivamente sul modellismo, mentre Bologna è una fieretta per la famiglia per l'amor del cielo ci mancherebbe di tutto rispetto, ma lo scontento si leggeva sui volti dei visitatori e degli espositori!
Poi ho parlato alcune persone che conosco le quali tra sconforto delusione amarezza non faranno più Bologna, mi sono avvicinato ad un paio di aree per chiedere informazioni generali tra un po' vengo sbranato, infatti mi sono avvicinato all'area Tank chiedendo info mi sono sentito rispondere con superficialità e scazzo assoluto penso sia l'atteggiamento più sbagliato che si possa avere con il pubblico, poi mi sono avvicinato all'area drift e li mi sono sentito dire che uno non può passare dai camion al drift c'è troppa differenza di guida io vorrei sapere cosa c'entra questo comunque mi è bastata come esperienza, infatti la mia visita a Bologna non è durata più di un paio d'ore! Boa sorte
Saluti baci abbracci anonimi ovviamente!!!
Grazie Sven per l'attenzione anche se magari questa email non verrà postata.


… e perché non dovrei? Devi sapere che alcuni credono che l’anonimo sia “anonimo” e non lasci una sua firma. L’anonimo vale più di chi racconta una cosa pensandone un’altra, perché sa di poter dire quello che gli pare in uno spazio messo a disposizione proprio per ascoltare l’opinione altrui. Da parte mia rispondo in merito a quanto conosco, e su quanto ho verificato e poichè non parliamo di marziani ma di fatti che possono coincidere se non alla perfezione, però in buona percentuale di fede, caro Anonimo, posso concordare la tua opinione con molte altre ricevute. Chissà poi, perché, sulla stessa cambiano i punti di vista, si innescano polemiche, da un chicco di grano nasce una pannocchia, si perdono amicizie che non sono mai state per invidie personali, dando il peggio come individui adulti immaturi, scazzandosi per un gioco preso per partito dove battersi per l’ultima parola. Segui i forum e mi conosci, altrimenti non mi avresti scritto, ho abbandonato sul massimo del successo sapendo che la barca affonda subito dopo trascinata dai saccenti che ne sanno di più, ancora prima di provarci, perché remare è faticoso e parlare alla cazzo basta dare aria alla bocca. Sappiamo entrambi che cos’è l’immagina data in una manifestazione che poi si cuce addosso fuori. Se chiedendo un’informazione mi sento osteggiato, mando a fare il culo l’interesse per un individuo impreparato sulla comunicazione. Anni fa, uno dei miei disse che andava in fiera per divertirsi e basta, gli chiesi che cosa era una fiera? In breve gli spiegai che è un luogo d’esposizione, e che in primo piano ci dev’essere un uomo, e non un pirla. Bologna ha avuto un alto e basso, normale amministrazione, fieretta o fierona, è nella mani di chi amministra. Le fiere si organizzano ovunque e i gruppi “dovrebbero” ponderare le scelte in misura d’immagine da rappresentare. Infilarsi in fiere soltanto per cercare di trovarsi centralizzati sull’attenzione dove arrivi da perfetto sconosciuto a Modena, Genova, Casale Monferrato, Alessandria, Cuneo, Erba, e non concentri le energie per la nazionale Verona dove per l’importanza, se poi fallisci non ci sono scuse, hai toppato alla grande e sottovalutato l’impegno solo per esserci? Essere per apparire? Egocentrismo? Prima donna? Accentratore? Bottone dell’importanza? Caro Anonimo ne conosco che lo portano stampato in fronte. L’Anonimo che contribuisce non sputtana nessuno, magari dice qualcosa che non piace, denuncia intrallazzi, parla di inciuci, rivela fatti noti e occultati, ma diventa protagonista di una certa verità tutt’altro che comoda da leggere dalla parte avversa. La parte infantile, fatta da adulti immaturi, simili a bambini presi con le mani nella marmellata negando le dita sporche. Pietosi nello smentire loro stessi, incapaci di riconoscere l’immagine riflessa nello specchio. Non saranno certo le denunce anonime a correggere errori e nè implementare l’onestà nelle mele marce. Le mele bacate si vedono fra quelle sane e si scartano. A buon rendere Anonimo e tante grazie.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 12:44

.

Io e te c’eravamo dieci anni fa quando non c’era nessuno degli ultimi arrivati e trovare gli stessi insulsi personaggi dentro le nuove leve a farsi le scarpe per dimostrare che siamo stati meno in gamba di loro , mette il voltastomaco .  Rifiutavi gli ingaggi , niente soldi dicevi , chi gioca spende del suo e se non ne ha sta a guardare . Non eravamo d’accordo perchè di soldi se ne spendevano e facevano gola a tutti .  Abbiamo perseguito le piazze e puntato sulle fiere e mi hai detto , da soli con i panzer non possiamo , ci prenderebbero per guerra fondai, troviamo la partecipazione con i truck e tu stavi con loro perché pensavi al gruppo, pensavi in grande , andavi dritto e che non ti ha seguito l’han preso nel didietro rosicandosi la bile .  Volevi portarti dietro più gente possibile con dei cretini rimasti al palo per anni non hanno capito un momento magico che non si è ripetuto .  Di scemi con l’aria intelligente ne ho incontrata , c’ero a Verona, un mezzo sforzo collettivo salvato dall’impegno di pochi e buttato sulle polemiche uscite su …………. e su …………. Dove non ha brillato l’intelligenza di nessuno e peggio con l’ingresso persino dei non presenti come rincalzo . Non siamo riusciti a mettere insieme le teste calde un tempo e le ritrovo cambiate ma identiche sul dividere, nel parlare che gli altri dovevano fare meglio dove non c’erano .  Stessa storia con Novegro, ormai un buco perso , buono per morti di fame , non ancora aperto i battenti e lo sbranamento è già partito . Nel 2012 hai chiuso dicendo è finita , sono molto soddisfatto , goditi lo spettacolo perché così non ne vedrai altri . Il “veggente” come ti aveva definito il cretino avversario , ancora una volta vedeva la conclusione di un’era brevissima cpn l’avvicinarsi della crisi annunciata . Dicevi, l’estero è più avanti e sensibile di noi italiani sempre ultimi dei primi . Sven posso dire che la scena modellistica di quest’anno è stata buttata dalla china ? Con parecchi da buttare dalla torre . Stammi bene vecchio rompiballe .


… minkia senti da che pulpito arriva il complimento. Mai sul posto, mai con quello che serviva, senza radio, senza batterie, cinque carri fatti fuori in un solo giorno, tanto li aggiustavo per te, però il primo sul campo e l’ultimo a lasciarlo. Dopo la giornata in Piemonte ti sei fermato in autostrada per finire l’ultima batteria. Grande compagnone. L’idolo dei bambini. Al lago sul materassino, hai recuperato la barca infilata nel canneto. Non sai nuotare ed era inverno. Balle su balle alla consorte sul ritiro spirituale al Don Guanella, cazzo almeno avvisami. Hai ragione sul presente. Lo spettacolo è desolato. Il deserto del Tartari è un luogo di brave persone rispetto all’ambiente degradato in questione. Tutto si è ridotto al superficialismo, l’esibizionismo era di casa beffando i VERI modellisti, avevamo stile, lavoravamo sodo per un camion o una barca lanciata in acqua, un panzer che arrampicava meglio dell’altro. Adesso per mettere su una ripetizione si scende in compromessi, litigi, malumori e chi si rompono la schiena sono i soliti …

lol!

ps. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] contatto privato
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 13:28

.

Oi Sven!

Il mio appunto è dovuto a quelle persone che hanno un nome ed un cognome, che scrivono con ragione ma sbagliando toni e sottotoni pensando di essere il Padre Eterno quando non si rendono conto di essere il nulla assoluto, perché una persona che infanga un gruppo di persone pensando di recare danno si sbaglia e reca danno solo a sestesso!
Io mi giro tutte le fiere/mostre anche di statico, e parlo con espositori associazioni e via dicendo, mi confronto senza denigrare il lavoro altrui la critica costruttiva è giusta e leale, ma sputare sentenze e gettare fango trovo sia una cosa ignobile da persone meschine pronte a calpestare tutto e tutti perché non riesce arrivare non riesce ad emergere!
Infamare il nome di una persona/associazione/compagni di merende è una cosa che neanche i bambini dell'asilo fanno, ma qui si va oltre ogni limite e sono persone che io detesto, sarà forse l'educazione ricevuta sarà che non mi piace buttare fango sulle persone ne dietro ad un monitor e ne di persona!
Io penso che il modellismo/collezionismo di qualsiasi genere sia prima di tutto cultura e poi un divertimento, le manifestazioni/fiere sono quelle cose dove bisogna divertirsi lasciando i problemi personali a casa, forse sono io che sbaglio oppure è la tipologia di lavoro che svolgo che mi fa ragionare in questo modo, io sono abituato che quando esco dall'ufficio i problemi ed i pensieri rimangono lì per tornare dalla mia famiglia sereno, e se queste persone non sanno dividere i problemi privati dal sociale non vivono bene neanche con loro stesi e se ti porti questi problemi in una manifestazione dubito fortemente che possa essere utile alla buona riuscita del gioco, quindi meglio rimanere a casa che si fa più bella figura altrimenti non rimane che cambiare hobby, per scaricare la tensione io vado al poligono ma sconsigliato per che è carico di nervoso o rabbia per questi soggetti meglio la box due cazzotti a nocche nude scaricano molto bene!
L'anonimo saluta e ringrazia per la cortese attenzione.


… sono passato indenne attraverso insulti, minacce, diffamazioni, litigate sui forum, difendendo il principio sulla dignità umana, scrivendo un infinità di volte dove non contava il soggetto modellistico ma l’individuo, l’uomo, la sua consistenza, educazione e rispetto, e come vedi dal tuo punto di vista non è cambiata la mentalità di alcuni personaggi, si in vista che nell’ombra. Ricordo le buone intenzioni scambiate per presunzioni da ottusi convinti di trovarsi nel giusto. Impossibile comunicare con chi ha già cristallizzato il suo principio d’azione e se questo è motivato dal bottone dell’importanza, vale a dire rappresentare un cardine qualsiasi, come scrivi abbiamo il padre eterno che gestisce i suoi figli prediletti. Sappiamo in questa favola, che poi disse a Caino, ammazza tuo fratello Abele, così facciamo parlare un po di persone. Il modo più meschino è la diffamazione, è dipingere un individuo non solo peggiore di quel che crede a spingendo altri nel sostenere se stesso in quel che crede un atto dovuto. Sì, perché un padre eterno, è al di sopra di ogni sospetto e può condannare l’intera umanità con un diluvio. Il padre eterno, figura antropomorfa, gli hanno assegnato la figura umana e non si sa perché dovrebbe assomigliare a noi, ha avuto i suoi problemi attorno già nella sua dimora paradisiaca, e da intollerante per qualcuno che l’aveva più lungo, un certo Lucifero, lo scaraventò sulla Terra dove diventò il diavolo. La manfrina serviva per spiegare il bene e il male alla maniera giudea che di elettricità oltre alle pecore, non ne sapevano nulla, e qui capire perché Caino deve ammazzare Abele è facile, la polarità elettrica è fatta del + e del -! Due galli nel pollaio si beccano e uno dev’essere sacrificato. Il migliore non è mai il vincitore, perché vincere significa distruggere l’altro, ammazzarlo sputtanandolo. Credo nei valori, meno nell’educazione ricevuta poiché l’interpretazione è soggettiva. Bisogna possedere l’etica, e questa non s’impara, non è in vendita, ci nasci dentro. Con l’etica sei un giusto osteggiato per tutta l’esistenza, ma non ci puoi fare niente, sei come sei. C’è lo sfigato, il fortunato, il coglione, l’ambizioso, il prepotente, l’assassino e la vittima, c’è tutto già scritto dentro il seme della vita di un individuo che non può cambiare una sola pagina sul libro dell’esistenza. Siamo fortunati, non siamo copie identiche ma solo simili e senza la fauna eterogena da osservare attorno la nostra esistenza sarebbe molto meno interessante. Considero una testa di cazzo più interessante da capire da una testa d’uovo, perché senza la diversità da studiare con attenzione ci sentiremo tutti figli dell’altissimo e un Caino che t’ammazza …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 14:33

.

Heilà Sven sono uno che ti legge da anni sui forum e mi sono fatto l’idea precisa di un personaggio fuori dagli schemi, tra il libero pensatore e l’anarchico nel senso del rovescio della medaglia. Sai dare un senso e una trama ironica se scrivi racconti di guerra realisticamente crudi e mi stupisce la profondità d’interpretazione dove sdrammatizzi la religione usando la poetica delicatezza. Questo passo appena letto (((Sappiamo in questa favola, che poi disse a Caino, ammazza tuo fratello Abele, così facciamo parlare un po di persone. Il modo più meschino è la diffamazione, è dipingere un individuo non solo peggiore di quel che crede a spingendo altri nel sostenere se stesso in quel che crede un atto dovuto. Sì, perché un padre eterno, è al di sopra di ogni sospetto e può condannare l’intera umanità con un diluvio. Il padre eterno, figura antropomorfa, gli hanno assegnato la figura umana e non si sa perché dovrebbe assomigliare a noi, ha avuto i suoi problemi attorno già nella sua dimora paradisiaca, e da intollerante per qualcuno che l’aveva più lungo, un certo Lucifero, lo scaraventò sulla Terra dove diventò il diavolo. La manfrina serviva per spiegare il bene e il male alla maniera giudea che di elettricità oltre alle pecore, non ne sapevano nulla, e qui capire perché Caino deve ammazzare Abele è facile, la polarità elettrica è fatta del + e del -! Due galli nel pollaio si beccano e uno dev’essere sacrificato. Il migliore non è mai il vincitore, perché vincere significa distruggere l’altro, ammazzarlo sputtanandolo.))) lo trovo geniale, inserito in una risposta dove illumina il concetto di base, cioè intendo dire questo. Non sono le religioni, non può essere Dio, e neanche l’educazione, indotta sull’uomo ma i valori come principi. Sappiamo in questa favola, che poi disse a Caino, ammazza tuo fratello Abele, così facciamo parlare un po di persone. Il modo più meschino è la diffamazione, è dipingere un individuo non solo peggiore di quel che crede a spingendo altri nel sostenere se stesso in quel che crede un atto dovuto. Sì, perché un padre eterno, è al di sopra di ogni sospetto e può condannare l’intera umanità con un diluvio. Il padre eterno, figura antropomorfa, gli hanno assegnato la figura umana e non si sa perché dovrebbe assomigliare a noi, ha avuto i suoi problemi attorno già nella sua dimora paradisiaca, e da intollerante per qualcuno che l’aveva più lungo, un certo Lucifero, lo scaraventò sulla Terra dove diventò il diavolo. La mia domanda è questa? Da solo non ci sono arrivato. Il vincitore è anche il perdente? Mi ricordo anche un vince chi perde? Che ho perso il significato.


… vince chi perde, esatto, hai buona memoria. Due s’incontrano per un duello, spada, pistola, pugni, confronto o diatriba a che conducono? Uno dei due ammazzato, ferita grave, occhio nero, confronto verbale, discussioni, si annullano nel ritiro di una parte! Chi si ritira sa perdere e chi sa perdere ha vinto. Dio scaraventando la sua parte cattiva sulla Terra si dimostrò il perdente, non riuscì a vincere sul male, avrebbe potuto ritirarsi, distruggere l’intera creazione, sparire e avrebbe imparato a saper perdere. Non l’ha fatto. Dio non sa perdere, e da vincitore guarda il casino che ha combinato! Chi non sa perdere non vincerà nessuna battaglia …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 15:59

.

Sempre in moto.

Ho letto che si può parlare di tutto e lei è un motociclista di lungo corso, ho un Harley Hugger vecchiotta del 2009 e finora ho partecipato a raduni nazionali e viaggi solo in Italia. La mia ragazza è di Slobozia e vorremmo andarci in motocicletta, lei conosce le viabilità della Iugoslavia? Ritiene che la mia Harley potrebbe darmi problemi per un viaggio così lungo? Andata e ritorno sono quasi 3000 chilometri e non ho fatto tanta strada insieme. Ho letto che ha una BMW e che viaggia in due, dov’è arrivato più lontano da casa? Che abbigliamento tecnico usa, di che marca? Che assistenza ha trovato all’estero, e dove cioè in che nazioni? Grazie delle informazioni e sempre in moto l’ho letto di suo pugno, mi piace. Buon giorno.


… ciao motociclisti, non conosco i paesi dell’Est, visti solo sul computer e raccontati dai chi c’è stato (in auto) con qualche piccola difficoltà. Slobozia si trova in Romania e non credo ci trovate strade impraticabili, magari la Hugger potrebbe non essere l’ideale turistica per eccellenza, ma ho incontrato ciclomotori a pedali in posti impensabili (parigini in Sicilia) e con calma qualsiasi motocicletta arriva ovunque. Se l’Harley è in ottime condizioni generali, gomme soprattutto, non vedo problemi sull’affidabilità. Fra le Harley è la più indicata, maneggevole per ogni strada, la meno pesante con la sola difficoltà del carico, bagagli in zaini e borse amovibili e portate il minimo indispensabile, dove manca si compra sul posto. Credo che il viaggio più lungo è stato la Normandia, Britannia giù lungo l’oceano, Andorra via Compostela, Portogallo e rientro lungo il Mediterraneo, una sola autostrada, Ventimiglia Lecco. Sull’abbigliamento se hai presente il casuale da passeggio, fatti l’idea sul ”tecnico” … non sono mai partito per cadere e bagnarmi, e le tute antipioggia mai usate. Assistenza? Partire con la motocicletta in ottimo stato toglie i pensieri di cercare assistenze. Comunque l’estero non é l’Italia dove ogni località trovi l’officina meccanica.
Buon viaggio sempre in moto …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 16:09

.

........... eeeeeeeeeeeh sette diamanti per settemila visite



Grazie Anonimi il merito è comunque vostro cheers

lol!

ps. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]  contatto privato

.


Ultima modifica di Sven Hassel il Mer 28 Set 2016 - 0:21, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 18:27

.

Sven sempre io, sempre in moto. La mia Harley specie in due è rigida e il meccanico mi suggerisce di montare ammortizzatori di due centimetri più lunghi, un amico mi ha detto che comprometto la stabilità, è vero? Mi scusi ma ho appena letto la risposta e ne approfitto ancora, lei usava la tenda, campeggi, hotel? Tante grazie.


… niente tenda, solo hotel (i francesi per esempio, hanno diverse catene collegate, dove se pernotti per tre volte nella stessa una è gratuita) però all’Est mi dicono i prezzi abbordabili e poi dove la metti la tenda e il resto? Sulla mia Kaiser solo di bagaglio portava 50 chili tutti dentro le borse, facili da portare poi in hotel per la notte. Sull’idea di sostituire ammortizzatori con lunghezza maggiore non è una buona soluzione, varierebbe l’incidenza di sterzo diminuendo l’avancorsa, ti troveresti la motocicletta facile a bassa velocità e parecchio instabile ad alta velocità, mi spiego: se alzi il retro treno dovresti alzare la forcella nella stessa misura, si potrebbe allungando le canne, alzeresti la moto da terra e avresti maggiore confort su strade difficili e sul carico aggiunto. L’Hugger molleggia su tre centimetri a solo, che diventano la metà in due e rigidissimo sul fine corsa carico, due sacchi da spalla fai una ventina di chili, sei al limite. Una volta le zavorrine delle Harley le chiamavano culo duro. E tremila, credimi, sono abbastanza per qualunque accompagnatrice. Il passeggero si stanca molto di più di chi guida e dev’essere agevolato da una motocicletta adatta alle lunghe percorrenze. Lavoravo su ogni motocicletta e di personali ne avevo 8, la più invisa del lotto era la BMW in un angolo finita lì per sistemare un conto in sospeso. Nel giro di un solo anno rimase la sola preferita per i lunghi viaggi e di BMW ne ho tritate 3 con un cambio rotto, nessuna foratura, batteria bollita a Marsiglia a vaiii.
Se il meccanico ha degli ammortizzatori lunghi, fatteli montare, ti fai un giretto prudente e scopri se ha ragione. Ma fa attenzione, le quote di un veicolo non possono essere alterate. Ciao.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 21:38

.

ciao… vince chi perde, esatto, hai buona memoria. Due s’incontrano per un duello, spada, pistola, pugni, confronto o diatriba a che conducono? Uno dei due ammazzato, ferita grave, occhio nero, confronto verbale, discussioni, si annullano nel ritiro di una parte! Chi si ritira sa perdere e chi sa perdere ha vinto. Dio scaraventando la sua parte cattiva sulla Terra si dimostrò il perdente, non riuscì a vincere sul male, avrebbe potuto ritirarsi, distruggere l’intera creazione, sparire e avrebbe imparato a saper perdere. Non l’ha fatto. Dio non sa perdere, e da vincitore guarda il casino che ha combinato! Chi non sa perdere non vincerà nessuna battaglia …

caxxo ce lo mesa tutta ma senza capire X sei complicato se due si scontrano e uno se la svigkia è un vigliacco , guisto ? Sulla religione lascia perdere non minteressa un caxxo . mi sono spiegato Xti seguo sempre ciao .


… fai male a non interessarti della religione vivendo in mezzo alla religiosità, forse la capisci così: ti trovi in acque profonde e non sai nuotare. Capito? Vuoi batter il tuo nemico, lo devi conoscere. Vuoi uccidere il tuo nemico, fatti odiare molto da lui. Se non sai conoscere, affoghi nell’ignoranza e tu se leggi quanto scrivo non sei uno stupido. Durante l’attacco francese alla città di Orleans,  la maggioranza bellica era dalla parte dei mercenari inglesi, sennonchè i mercenari capirono che quei francesi straccioni non erano semplici contadini, ma piuttosto un’organizzazione militare e chiesero di parlare con i comandanti francesi. Stupiti il comandante mercenario si senti chiedere quanto gli inglesi pagarono la tenuta di Orleans? Il comandante francese offrì la stessa cifra, cioè il doppio dell’ingaggio, se i mercenari si ritiravano senza combattere. Come vinsero i francesi lo sapete attraverso la favola di Giovanna Darco, conosciuta meglio come Clodette Darc in Francia. Dov’è la vittoria? Nella perdita del pagamento pattuito. I veri vincitori sono solo in apparenza i mercenari ritirati (che tu daresti per vigliacchi) io direi molto furbi, nessuna perdita, niente battaglia e il doppio di quanto credevano di guadagnare. Per me hanno vinto! I francesi, pagando, conquistano la città di Orleans liberata dai mercenari senza assedio, spargimenti di sangue e secondo te sarebbero degli eroici vincenti? Vince chi perde … se prendi la sberla da uno e la rendi finisce che vi picchiate, mentre una sberla fa male, ma meno di un dente rotto. Ti basta una sberla o vuoi un dente in meno? Vuoi vincere a pugni e se le buschi? Hai perso molto male, e la sberla ti faceva vincere. Dai non è così difficile da capire. I francesi hanno dimostrato di saper perdere,”pagando”!
Se credi d’essere un vincitore devi sempre pagare un prezzo. Sai qual è il prezzo dell’intelligenza? L’ignoranza!

A me piace essere molto ignorante e una persona molto inutile …

lol!
.


Ultima modifica di Sven Hassel il Ven 23 Set 2016 - 8:41, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Gio 22 Set 2016 - 22:16

.

Salve uomo dei monti, vorrei parlare di un pirla, ma da anonimo mi preme di più sapere. Il modo in cui fai domande, è semplice quanto lascia senza parola. Cos’è la vita cos’è la morte, non puoi rispondere non sapendo niente. E’ vero. Da che pianeta sei arrivato o con chi hai fatto un patto, ne parlavamo quindici giorni fa. Quindi a noi resta la morte accettata mentalmente? E’ la mente che ha deciso la nostra fine? E’ sempre lei che terrorizza l’uomo sul letto di morte? Senza questa realtà accettata mentalmente l’uomo trapasserebbe con una realtà diversa? Mi sono scervellato e se il maestro risponde picchè i funghi per la prossima, cena sono assicurati. Stam ben barbeta.

Ti è mai venuto in mente che non puoi pensare a ciò che non conosci? Come pensare e riflettere su ciò che non sai nulla? Non sapendo cosa sia la vita e la morte, che cosa dobbiamo pensare? Che l’anima sia immortale non è una teoria, né un’ideologia. E’ l’esperienza di alcuni individui. E solo l’esperienza risolve un enigma come questo: cos’ è la vita, che cos’è la morte? La dipartita mentalmente accettata in vita, nell’intera esistenza come una realtà naturale, non demonizzata, allora saremo nella posizione di dire che la morte semplicemente accade. Vuol dire che si lascia il corpo dove stavamo vivendo, e cominciamo il viaggio verso un’altra dimora. Si sveste un abito consumato, scomodo, per un altro. A qualcuno può non piacere, ma è così.


… vedi frequentarmi cosa ti succede? Non solo ti fai domande, ma trovi risposte d’alto livello, e bravo il cuoco. Se togli la morte come il dramma ultimo sulla vita (ottenuto da un accordo (generale) e lo sostituisci con un altro accodo (personale) la mente, che non sa distinguere e neppure differenziare, accetta una realtà come un’altra. Ti dissi che una realtà è solo il frutto di un accordo. Dove litighiamo per il piccante e tu sei contrario, sono solo due realtà accordate divise fra loro. I romani avevano la vita media attorno ai 35 /40 anni e i milanesi del Manzoni vivevano meno dei contadini bianzoli, milàn lera piena de merda e la campagna piena d’aria neta. In Milano i miasmi organici per le strade infettate che portarono la peste e le campagne salubri dove i contadini campavano una decina d’anni in più, due realtà diverse, accordate per fini differenti. Il cittadino appestato e il contadino con la vita più lunga. Te capì coc? Huee, cumplimet, tà porti nà buteglia d’Amarun del 2010 ti ta see astemi e mi no …

lol!

ps. il pezzo di riferimento l'ho messo io.

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Ven 23 Set 2016 - 15:37

.

Mi ascolti dandomi retta, lei non può scrivere esempi d’oscenità usando la religione, si vergoni insultare le Sacre Scritture parafrasando nei suoi vaneggiamenti testi disdicevoli e orrendi come il suo che allego. //… sono passato attraverso insulti, minacce, diffamazioni, litigate sui forum, difendendo il principio sulla dignità umana, scrivendo un infinità di volte dove non contava il soggetto modellistico ma l’individuo, l’uomo, la sua consistenza, educazione e rispetto, e come vedi dal tuo punto di vista non è cambiata la mentalità di alcuni personaggi, si in vista che nell’ombra. Ricordo le buone intenzioni scambiate per presunzioni da ottusi convinti di trovarsi nel giusto. Impossibile comunicare con chi ha già cristallizzato il suo principio d’azione e se questo è motivato dal bottone dell’importanza, vale a dire rappresentare un cardine qualsiasi, come scrivi abbiamo il padre eterno che gestisce i suoi figli prediletti. Sappiamo in questa favola, che poi disse a Caino, ammazza tuo fratello Abele, così facciamo parlare un po di persone. Il modo più meschino è la diffamazione, è dipingere un individuo non solo peggiore di quel che crede a spingendo altri nel sostenere se stesso in quel che crede un atto dovuto. Sì, perché un padre eterno, è al di sopra di ogni sospetto e può condannare l’intera umanità con un diluvio. Il padre eterno, figura antropomorfa, gli hanno assegnato la figura umana e non si sa perché dovrebbe assomigliare a noi, ha avuto i suoi problemi attorno già nella sua dimora paradisiaca, e da intollerante per qualcuno che l’aveva più lungo, un certo Lucifero, lo scaraventò sulla Terra dove diventò il diavolo. La manfrina serviva per spiegare il bene e il male alla maniera giudea che di elettricità oltre alle pecore, non ne sapevano nulla, e qui capire perché Caino deve ammazzare Abele è facile, la polarità elettrica è fatta del + e del -! Due galli nel pollaio si beccano e uno dev’essere sacrificato. Il migliore non è mai il vincitore, perché vincere significa distruggere l’altro, ammazzarlo sputtanandolo. Credo nei valori, meno nell’educazione ricevuta poiché l’interpretazione è soggettiva. Bisogna possedere l’etica, e questa non s’impara, non è in vendita, ci nasci dentro. Con l’etica sei un giusto osteggiato per tutta l’esistenza, ma non ci puoi fare niente, sei come sei. C’è lo sfigato, il fortunato, il coglione, l’ambizioso, il prepotente, l’assassino e la vittima, c’è tutto già scritto dentro il seme della vita di un individuo che non può cambiare una sola pagina sul libro dell’esistenza. Siamo fortunati, non siamo copie identiche ma solo simili e senza la fauna eterogena da osservare attorno la nostra esistenza sarebbe molto meno interessante. Considero una testa di cazzo più interessante da capire da una testa d’uovo, perché senza la diversità da studiare con attenzione ci sentiremo tutti figli dell’altissimo e un Caino che t’ammazza // Si vergogni, non trovo parole per il disgusto provato leggendo la sua mistificazione demenziale. Si vergogni.


… eminenza, la ritrovo nuovamente appiccicata su quanto scrivo, ne faccia a meno, legga Famiglia Cristina, la Favola di Cenerentola, se preferisce dell’orrido si guardi Arancia meccanica, è in programma, domani sera. Eminenza, Nella sua testa si tenga il suo antropomorfo dio ed io la segatura asciutta. Credo sia uno dei suoi numerosi interventi e dal primo le ho raccomandato di ignorarmi, mi lasci perdere. Che importanza può avere una persona inutile, invisa, che la urta? Nessuna, sennonchè c’è l’ammirazione? La morbosità del proibito, della faccia contraria della medaglia, quel lato che la terrorizza? In ginocchio prega a testa china e deve sapere che sono entrato in decine di centinaia di luoghi sacri, chiese, cappelle, monasteri, cattedrali, basiliche, senza mai un segno di riverenza, mai uno. E sa perché? Non c’è niente in questi posti, nulla di niente. A parte la cultura e l’arte. Eminenza, entro a testa rivolta in alto e l’abbasso per un magnifico pavimento in mosaico, di cotto, di antica pietra. Sa che nelle mie “mistificazioni” c’è più fede della sua? La mia è una fiducia concreta. Alla sua hanno allegato figure antropomorfe. Angeli, demoni, miti, leggende, raffigurazioni umanizzate, ma chi l’ha detto? Non sapevano che altro immaginare e che cosa hanno dipinto sul soffitto della Sistina, la creazione di Michelangelo. Ma andiamo lei è una donna, sa bene che i figli non spuntano sotto i cavoli e tanto meno nascono dagli uomini. Dio è un maschio (l’immaginario collettivo lo considera) e dona la scintilla della vita, il compito sulla procreazione a un maschio? Posso vergognarmi della sua beota creduloneria? Mi consente di ritenerla vergognosamente ottusa, opacizzata sull’osservazione? Venerare un dio e temere un demonio, sciocchezze entrate nella mente, dove preghi per dimenticare? Perchè si perché? Si è colpevoli pere che cosa? Giù tutti in ginocchio, a testa bassa, i musulmani fronte a terra schiena piegata? Tutti peccatori, ma di che cosa? Per la spazzatura infilata nella mente, terrorizzati dalla morte, e già bisogna meritarsi il paradiso per evitare l’inferno? Eminenza, sono buona, sa potrei infierire oltre, aumentare la sua morbosità nel seguirmi, non lo faccia, fin qui ha già lasciato la sua strada, se una persona non mi piace la evito. Non la seguo, se lo facessi spenderei della attenzioni sciupate, mi creda sono una persona “inutile” e davvero molto ignorante. Lei mi sembra piena come una botte. Io mi sento vuoto, leggero. Non mi costringa, per la sua salvezza morale, dichiararla fra gli INDESIDERATI. Lo farei per il suo bene. Eviti personaggi che l’attirano. Si ammira ciò che non si è! Lei potrebbe detestarmi ma non l’ha fatto, sono settimane che invia e-mail, sono diventato uno spillo nella sua mente, un pensiero su come tacitarmi, eliminare? Non si uccide un’idea, eminenza, è capace d’insinuarsi dentro in un palinsesto di granito per renderlo argilla in polvere.  I miei rispettosi auguri e si tenga le sue sacre scritture dettate dagli uomini …

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Ven 23 Set 2016 - 16:05

.

Commenda, Cartella Anonimi, pagina 1 :

… sollevi una particolarità umana sulla complessa operazione che porta alla differenziazione e alla distinzione seguendo un processo d’analisi che cerco di spiegare usando un paragone: si può sostenere qualsiasi considerazione finchè non si incontra l’opposto che l’invalida. Nel meccanismo dei dati assunti nel nostro cervello, acquisiti come veri, cambiarne l’identità significa contro intenzionare la prima accettazione in favore dell’ultima considerazione. In parole povere la considerazione oggettiva è l’implantaggio, cioè il credere, che incide un dato giusto o sbagliato difficile da rimuovere. La sostituzione dev’essere operata da noi stessi e se la considerazione come verità assunta ha stazionato dentro per decenni, non si pensi che la rimozione diventi facile. Immaginiamo il potere dell’informazione sui media che cosa potrebbe fare di positivo dando informazioni vere, e al contrario darne di falsificate, il risultato diventa il caos per un cervello riempito di pro e contro in quanto impossibilitato nel capire la soluzione del problema. Il cervello umano è incapace di elaborare un dato in mancanza di una dato opposto. Per comprendere la differenza sul primo dato deve avere l'immagine o conoscenza del secondo, senza, mantiene l'identità sul primo. Quando incontra un dato simile ma non uguale, la sostituzione avviene “chimicamente” spontanea neppure dettata dal raziocinio ma dalla semplice sovrapposizione di due elementi che si sono identificati in contrapposizione. Secondo me il successo sul cambiamento caratteriale di un individuo deriva dalla capacità di sapersi confrontare soprattutto con quanto respinge. Se il bianco dev’essere bianco e il nero dev’essere nero si respinge qualsiasi tonalità di grigio. Pochi accettano d’esistere in un ambiente completamente falso, bugiardo, per essere scoperto. Se l’esistenza terrena fosse illuminata fin dagli inizi di una vita e l’uomo conoscesse per filo e per segno la sua vita, come troverebbe la torta confezionata? Direi, parecchio amara. Conoscere il proprio destino si perde il fattore scoperta. Tu hai metabolizzato una credenza in favore di un possibile punto di vista, forse più vero (per accordo) del precedente. L’elasticità mentale è una virtù in possesso di poche persone. Chi legge senza nessun impedimento la manifesta. La lettura è l’apprendimento sulla quale poggia la cultura. Il sentito dire è la panacea gratuita del superficialismo. Sull’immunità d’essere contagiato sul fascino da quanto ho avuto dalle mia ricerche ti dirò che la conoscenza apre la mente e la rende immune da passioni d’amore travolgente. Una seria ricerca passa attraverso qualunque cosa incontra senza fermarsi. Chi si è fermato a raccogliere qualcosa se la porta appresso. Non è il mio caso, mi piace la leggerezza …
Domande? Tante. Copio, leggo, rileggo, sono poco convinto, poi, rinuncio. Se non fossimo conoscenti da anni, direi questo scrive cazzate incomprensibili, ma ti conosco. E non un altro come te. Non ho niente del genere: L’elasticità mentale è una virtù in possesso di poche persone. Chi legge senza nessun impedimento la manifesta. La lettura è l’apprendimento sulla quale poggia la cultura. Il sentito dire è la panacea gratuita del superficialismo. Come faccio a non avere impedimenti, dubbi, elasticità mentale? E usa il telefono. Sei introvabile. Saluti Commenda.


… che ti devo dire? Se dubiti e indaghi, finisce che qualcosa lo scopri. L’elasticità mentale per te che sei stato in professore di matematica, la vedo dura caro mio. Telefono, e che farne? Mi hai trovato, no? L’ho escluso da anni.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Ven 23 Set 2016 - 18:18

.

Se la posti sei un grande. Diventa anche tu un pastafariano, e grazie da tutto il movimento. Anch’io sempre in moto.





… c’è posto per tutti e tutto. Moltiplicatevi e crescete … e sempre in moto. Ciao …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Sab 24 Set 2016 - 16:46

.

a se vedun a bergum sven dopu el mersdì ciau.


… mi gà son dàla matina sa perdi minga la strada. Ciao randa.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Sab 24 Set 2016 - 16:49

.

Salve capo Sven su l’ultima ho anch’io da chiedere?

… sollevi una particolarità umana sulla complessa operazione che porta alla differenziazione e alla distinzione seguendo un processo d’analisi che cerco di spiegare usando un paragone: si può sostenere qualsiasi considerazione finchè non si incontra l’opposto che l’invalida. Nel meccanismo dei dati assunti nel nostro cervello, acquisiti come veri, cambiarne l’identità significa contro intenzionare la prima accettazione in favore dell’ultima considerazione. In parole povere la considerazione oggettiva è l’implantaggio, cioè il credere, che incide un dato giusto o sbagliato difficile da rimuovere. La sostituzione dev’essere operata da noi stessi e se la considerazione come verità assunta ha stazionato dentro per decenni, non si pensi che la rimozione diventi facile. Immaginiamo il potere dell’informazione sui media che cosa potrebbe fare di positivo dando informazioni vere, e al contrario darne di falsificate, il risultato diventa il caos per un cervello riempito di pro e contro in quanto impossibilitato nel capire la soluzione del problema. Il cervello umano è incapace di elaborare un dato in mancanza di una dato opposto. Per comprendere la differenza sul primo dato deve avere l'immagine o conoscenza del secondo, senza, mantiene l'identità sul primo ...
Pensavo che il cervello fosse infallibile poi mi hai smontato e in effetti non lo è. Allora se la penso bianco devo incontrare nero per che cosa? Cosa ne esce il grigio? La mia idea perde consistenza? Prima vedevo bianco e dopo di meno cambiando idea? Non è facile, mi pare di pensarla giusta ma è difficile da spiegare. Allora se ho messo il bianco e ho la fissa per questo, devo metterci il nero io stesso dentro, giusto? Se è questa l’operazione la vedo dura farmi cambiare idea. Salve capo Sven. Ci sei di sicuro a Zanica domenica?

… hai trascurato questo: Quando incontra un dato simile ma non uguale, la sostituzione avviene “chimicamente” spontanea neppure dettata dal raziocinio ma dalla semplice sovrapposizione di due elementi che si sono identificati in contrapposizione. Secondo me il successo sul cambiamento caratteriale di un individuo deriva dalla capacità di sapersi confrontare soprattutto con quanto respinge. Se il bianco dev’essere bianco e il nero dev’essere nero si respinge qualsiasi tonalità di grigio.
Non c’è la via di mezzo, o bianco o nero, che frega sono le sfumature che si danno. Se c’è il sole, già ognuno lo percepisce come gli pare. Se con il sole dice che piove abbiamo l’opposto, sei fuori. Ma se con il sole che picchia forte dice che hai freddo, sta sfumando la realtà. Sole, pioggia, la realtà è che dai i numeri. Se sei convinto di avere ragione o te la tieni, oppure verifichi se non potresti avere torto. Sé convinti fino a prova contrario. Il difetto di un idiota è di neppure sfiorare che lo sia. Nel momento in cui l’idiota immagina di poterlo essere, si intravede un idiota. Chi hanno fegato cambiano (a nessuno piace l’etichetta di idiota), altri, chi di fegato non ne hanno un grammo, preferiscono l’etichetta credendosi furbi. Infatti, l’idiozia, la incontri della furbizia, ipocrisia, menzogna, incapacità di usare l’intelligenza, il furbo è un opportunista, usa gli altri per nascondere l’ignoranza. Dove sei disonesto verso il prossimo lo sei prima con te. Se sei bugiardo il prima a ingannarsi sei tu. Zanica è la via, il posto è Grassobbio, e poi sono io che mi perdo.

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Sab 24 Set 2016 - 20:45

.

La Cartella degli Anonimi ha dato risultati sorprendenti oltre le aspettative, prima di altro sull’aspetto “comunicazione” a l’idea è nata dalla precedente “Verità e Menzogne”, secondo, alcune domande culturali sono davvero interessanti, terzo, la frequenza d’attenzione e molto alta. L’anonimato ha consentito e differenziato la categoria dei curiosi, dei sinceri veritieri, dagli spassionati curiosi (la branca che rappresenta la visita e non partecipa) alcuni eterogeni personaggi particolari, con piacere vecchie conoscenze e infine, non potendo mancare gli INDESIDERATI su questi nessuno ha letto nulla. Spazio d’interesse personale, l’ho concesso agli inevitabili ottusangoli invidiosi, dove per l’opportunità ghiotta “trappola” non hanno potuto mancarla. L’anonimato, cioè tanto sono al coperto, sprona l’incauto senza immaginare che lascia la firma.
La scrittura di ognuno di noi è unica, proprio come il nostro carattere e, per questo motivo, secondo la grafologia, la personalità di chi scrive è in stretta correlazione. La grafologia è un passatempo divertente, specialmente se vuoi interpretare la scrittura di qualcuno che conosci, ma è indispensabile marcare i confini fra passatempo pseudoscientifico e scienza. Se sei interessato all’aspetto scientifico della grafologia, impara le tecniche con cui i periti grafologi eseguono le analisi grafologiche comparate tra la caratteristica degli indiziati e le lettere minatorie.
Frequentando diversi master sulla comunicazione, mi ha incuriosito la tecnica di riconoscimento, facilitata se si conosce di persona il sospettato, in modo infallibile. La base fondamentale, scrive quel che non pensa e pensa quello che non dice, lasciando anche per poche righe la sua identità. Se ammette la verità due righe dopo mente. Dichiarandosi innocente denuncia la colpevolezza. Credetemi, è divertente quanto lo sconcerto di scoprire il prossimo con la tecnica grafologica. Ho eliminato decine e decine di e-mail dove l’idiozia di sostituire l’indirizzo portava nuovamente l’imbecillità sul medesimo autore. A molti non ho lasciato il beneficio del dubbio, ma solo di scoprirsi completamente. Mi piacerebbe parlare a lungo di coloro che hanno dato veramente il piacere di leggere domande intelligenti, dove ho trovato il piacere di rispondere. Parlare di coloro dove nascosti dall’anonimato osano non osando nel manifestare acredini rosicanti, invidie d’ignoranza, pubblica ottusità, non censurate ma evidenziate, questo è importante. Perché tanto non la pubblica? La trovano sulle pagine come altre, e non fa piacere leggere dopo, quanto si è scritto prima. Non reputo nessuno meno intelligente di me. Lo lascio dire, sono chi leggono, dove, ognuno trae la personale opinione di giudizio a considerare un intervento utile o uno idiota. L’idiozia altrui è utilissima, credetemi, è lo specchio in cui non vorremmo mai riflettere la nostra immagine e se non piace la manifesta idiozia degli altri, non saremo come loro. Persino gli idioti si detestano! Ditemi che ci starebbero insieme a che fare due persone molto intelligenti, dove nessuno dei due ha necessità dell’altro. Capita lo stesso per i due idioti, si sono cercati per respingersi. A me piace parecchio recitare il ruolo dell’idiota. Attira gli imbecilli! Alcuni mi considerano intelligente, attiro persone particolarmente molto intelligenti.
… non so ancora quale limite fissare per la chiusura. La mia, chiamiamola, personale inchiesta ha già ampiamente soddisfatto la curiosità sul livello umano che frequenta non solo questo forum di mia competenza con l’alta percentuale di coloro dove nonostante l’anonimato, non si sono nascosti, non ne hanno sentito la necessità, hanno chiesto e proposto senza secondi fini, dando il valore veritiero. Di persone in gamba, di e-mail interessanti, ne hanno approfittato tutti. Per gli INDESIDERATI sciroccati hanno perso tempo. I rosiconi, si sono fatti beccare …

Mettere il lucchetto o no? Ditelo voi …


ps. [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] contatto privato
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Sab 24 Set 2016 - 21:10

.

Comandante perché M5 da i numeri? Leggo che imploderà innescando un crollo totale. Fuori Casalegno e la sindachessa che fa calare i grllini dei punti assegnati dal popolo, succede che il pd esulta e Renzi chi lo smuove dal seggiolone? Hasta siempre Comandante.


… sono andato a leggere e non mi pare che Grillo molla la situazione solo per Roma difficile da amministrare, lo sapeva il 5 stelle e lo sanno tutti gli italiani e la stampa fasulla non parla della sindachessa torinese Appendino che va molto bene, già dove le cosa funzionano non fanno notizia. Companero, le notizie devono essere lette al contrario. L’M5 è un movimento e tutti si aspettano che funzioni come un partito, se lo fosse che cosa potrebbe cambiare l’Italia? Il pirla rottamatore doveva rivoluzionare e mandare a casa la vecchia dirigenza, togliere le pensioni d’oro e dare lavoro a migliaia di giovani, ha fatto questo? No! Il 5 stelle dimostra che se non funzioni sei fuori! Questa, chiamata dittatura grillina, a me piace un sacco. Chi entra sa che cosa rischia, firma l’impegno per una sedia e sbaglia in partenza. Grillo non dà la minestra offerta da tutti. Gli infiltrati li ha messi fuori a differenza di Renzi racconta balle. I miracoli li leggi sulla bibbia e dagli imbranati suggestionati, per avviare la politica italiana giù per la fogna si deve rinnovare l’ideologia politica, prima di tutto eliminare l’idea che sia un mestiere. Renzi ha decentrato, ha delegato, ha smembrato le strutture istituzionali, è al governo ma da scrocco affida ad altri le sue dirette responsabilità. Grillo poteva fregarsene dell’italica penisola e lasciare gli italiani beoti a grattarsi la tasche svuotate, chi gliela fatto fare di sbattersi per una politica? Da intelligente parecchio, ha dato agli italiani che l’hanno capito un movimento flessibile, niente sedie incollate sotto il culo e se la Raggi non ce la fa, fuori alche lei. Ciao Companero, lascia stare la politica castrista …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 5028
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 74
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    Mar 27 Set 2016 - 18:23

.

Salve Sven posso chiedere in che percentuale riceve messaggi negativi? La mia impresione sulle presenze che seguono lo spazio a disposizione sembra intenzionata su argomenti d’interessi positivi e con lei ho scoperto aspetti sconosciuti che non sapevo. Ormai non tralascio le visite diventate il giro di navigazione e non per il modellismo che non posso permettermi, sono senza lavoro, però questa è la distrazione preferita. Sa perché lo chiedo? Oggi interessa più la negatività, l’insulto, la cattiveria delle persone rispetto al vivi e lascia vivere.

… messaggi negativi, pochi. Gli INDESIDERATI neanche la mezza dozzina in tutto, essendo istituzioni in cerca di pubblicità negativa come gli stessi anonimi in cerca di zizzania, materia di disinteresse generale … auguri per un nuovo lavoro …

lol!
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Cartella Anonimi.    

Tornare in alto Andare in basso
 
Cartella Anonimi.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 8 di 10Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» mischiare le paste
» You clay della TO DO

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: FORUM DISCUSSIONE-
Andare verso: