Il Forum dedicato al modellismo dinamico
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Comparativa a tre ......

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 10:46

.

...... i paragoni al di là della personale opinione, specie tra soggetti differenti lo ho sempre basati su esperienze testate indipendentemente da campanilismi di bandiere sventolate ma sulle reali qualità dimostrative su ogni tipo di terreno (quello che la maggiore parte dei carri non vedranno mai) ...... test che furono a suo tempo oggetto di discussioni puerili da parte di malcomprensioni sia da parte "antenata che ultima arrivata" due poli semispenti naufragati appunto per non avere capito neppure quanto dicevano emettendo aria dalla bocca ed esausti fatti ...

La domanda arrivata con interesse è questa:



Il Tiger I ed il Koenig sono due carri pesanti, bellissimi ma non adatti (data la loro mole) ad un trial impegnativo. Come hai giustamente sottolineato tu i modelli riportano in scala gli stessi difetti e gli stessi limiti dei loro esemplari 1:1.

Da un lato mi piacciono i carri pesanti, ed l'elephant sarebbe un terzo membro di tutto rispetto, ma da un altro lato vorrei provare un carro meno bello dal punto di vista modellistico, completamente in metallo e soprattutto più adatto al trial. Tipo lo Stug III Mato full metal.

Le opzioni sono:

1- prendere il tuo elephant, bellissimo, da dipingere ed invecchiare installando un elettronica tipo IBU2

2- prendere l'elephant full metal che si trova in rete

3- prendere lo stug III mato

4- trasformare il mio tiger I appena arrivato in uno sturmtiger. Avendo già un tigre completo di elettronica sarebbe la scelta più economica da fare. Ho visto che esistono kit in rete anche con parti in metallo.

Sono curioso di sapere la tua opinione in merito, dato che tu sai quali sono i miei carri di partenza, il terzo dovrebbe essere alla loro altezza. Ovviamente le opzioni 1,2 & 3 prevedono la rimessa in efficienza del tigre I appena arrivato per recuperare qualche euro e perché comunque un tigre non può essere abbandonato in un armadio. Tigre che potrei vendere completo di tutto se Ivano mi dice che la IBU2 non può gestire i motorini tamiya e le fibre ottiche tamiya.

Grazie mille, buona serata ed a presto

fb

Innanzi tutto bisogna distinguere precisando cos'è un Elefant IMAI e uno standard Asiatam.

... l'IMAI è una reliquia storica ormai rappresentato da pochissimi esemplari (in Italia solo due) ed è considerato un privilegio possedere un esemplare RC da collezione, come investimento nel tempo. Si tratta di un soggetto degli anni settanta ricercato "specialmente all'estero "dove il MODELLISMO" ha contorni culturali radicati e solidi.

L'Asiatam Elefant è un soggetto full metal standard nel senso commerciale, robusto alla pari del padre IMAI in spessa resina "peso identico" stesse prestazioni, qualche difficoltà può insorgere dalle stampate alle volte per raffreddamento storte, evitare i primi soggetti in vendita con errori vistosi sui carrelli e altri particolari in seguito corretti ma ... in agguato ci sono ancora i fondi di magazzino e ricevere un tarocco costoso fa incazzare parecchio. Asiatam è corretta e scorretta senza capire la ragione, o ti assiste prontamente o non ti risponde neppure e i suoi soggetti sono da prendere con le pinze incominciando dal FAMO - Kubelwagen - Opel Blitz - Opel maultier modelli certo accattivanti ma indegni dal costo/qualità esorbitante. Devo aggiungere che la produzione Asiatam ha commercializzato esemplari usciti da mani differenti e forse stabilizzata ultimamente appena decente e per comprendere questo passo si deve metterci le mani per capirlo a proprie spese. I tamiyasti taminkioni non per nulla sostengono a bandiera tratta la loro preferenza, perché sul Tamiyia non ci sono problematiche ... i Tamiya li montavo ad occhio chiuso in poche ore, finisch. Un bambino sveglio lo fa meglio di un adulto imbranato.

Lo StuG III Mato.

... dimensioni e prestazioni da scoiattolo, meccanica eccellente, rapporto qualità prezzo ci siamo. E' anch'esso in metallo, però gli stampi non presentano deformazioni, è ben equipaggiato, non ha errori vistosi, motori il meglio sul mercato e MATO non delude le aspettative. Se l'acquisto è commissionato ad affidabili distributori assistenze e garanzie sono assicurate. Sul terreno ovviamente contro un Elefant lo StuG ha la meglio in tutto scaricando i cingoli da sabbia e fango (entrambi non scingolano) con l'IBU2 danno il meglio del meglio ...

Si raccomanda sempre un accurato rodaggio sulle quattro cinque ore, poi, pulire i gearbox, tensionare i cingoli e vai per mesi.

.segue.

lol!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 15:08

.

Giù il cappello, qui non si esagera

... per un IMAI si è disposti ad avere persino esemplari in pessime condizioni e il collezionista accorto sa che può osare incondizionatamente per un investimento redditizio che finora nessuna altra marca può vantare, primo la marca deve sparire dai mercati e nessuno s'illuda sul for ever taminkia come valore di mercato ...

Nonostante la presentazione questo rudere sarà ricondizionato in perfette condizioni per diventare uno dei pochissimi esemplari nelle mani di un proprietario che ha saputo riconoscere uno sforzo costruttivo negli anni settanta in cui nessuno si curava del fenomeno "carrarmataro" che sarebbe esploso soltanto una trentina di anni successivi quando la IMAI nel frattempo scomparve.

... per comprendere cosa sia il VERO modellismo lo si deve amare da tutta la vita cheers cheers cheers  ...



... anche il Ferdy fu stampato sbagliato sul portelli periscopici



L'attesa sconcertò le aspettative di coloro che sapendone di modellismo VERO rimasero sulle difensive oggettistiche senza cadere in facili abbagli rifiutando approssimazioni costose spacciate per eclatanti novità da ditte e marchi inaffidabili.

... soltanto in seguito (ad esaurimento importazioni) Asiatam ricollocò sui mercati nazionali le stampate nel frattempo corrette ... quindi attenzione alle giacenze nei negozi dove potrebbe nascondersi un ancidente di percorso in agguato ...



... le condizioni scoraggerebbero chiunque



... meno chi sa cosa si trova nelle mani e questo è uno dei miei durante la ricostruzione dei pezzi mancanti



IMAI per quei tempi produsse un Elephant in scala 1.16 (sconosciuta) con Bandaii in scala 1.15 non si sa il perché, precorrendo sia i tempi che l'accuratezza sulle misure senza le approssimazioni che seguirono la meschina copiatura della Hooben (autentico aborto sostenuto solo dall'oratorio di don imbranato.......... e seguaci)  e dagli errori vistosi sul carellaggio per opera dell'Asiatam che pur copiando non comprese i carrelli Porsche con l'inversione sulla posizionatura.

... la corretta posizione è a due a due, spaziati fra loro e non uniti

Sbagliata



Corretta a due a due spaziati



... anche Asiatam sbagliò sui portelli dei periscopi posteriori inverti sulle aperture e sul carrello posteriore senza spaziatura



... errori fatali che dissuasero l'acquisto estero lasciando ai pesci italici l'amo per abboccare regalando euro a chi non li meritava

... si vedono i carrelli disuniti



Tuttora l'icona IMAI rimane la preda ambita non certo dai giocatori della domenica e neppure alla portata di appassionati visto il numero ridottissimi di presenze mondiali cedibili.

... resta un carro da lavorarci sopra, specie sul cannone a quei tempi appena basculante



... oggi basta il sistema di sparo Hooben per risolvere il problema (non si deve dimenticare che l'IMAI nacque "statico" e solo nella seconda edizione motorizzato (come poteva esserlo negli anni settanta con il regolatore meccanico)

... botole periscopi esatte e da evitare saldature indecenti e grossolane come queste



Questo autore francese pur di ottenere un IMAI integro, non ha esitato a stampare i pezzi mancanti in resina



Il mio esemplare monta i carrelli Asiatam "cuscinettati" in sostituzione degli IMAI su boccole di bronzo



... ll panzer scorre molto meglio e consuma poca corrente elettrica scivolando sulle piste senza attriti



... corretto il profilo dei parafanghi



... il poderoso sistema di trasmissione originale equipaggiato con un paio di motori da 500 (ne bastano e avanzano da 400)



... il reggi canna autocostruito




........... particolari che scompaiono con la vernice e poco meno apprezzati sul campo dove il pressapochismo sorvola per l'80% il modellismo di alta qualità in favore di mediocrità dozzinali  affraid

... modellismo VERO significa passione e non desidera altro che soddisfazione personale, niente esibizionismi e riconoscimenti esterni ma soltanto piacere intimo sul possesso di un esemplare unico cheers cherry cheers cherry cheers santa

.segue.

ps. info@ibu-electronics.com (indirizzo mail Scooter in arte Ivano B.)

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 18:23

.

Un esemplare francese (non è facile trovare Elefant sui siti esteri e sui nazionali si contano) pure all'apparenza finito manca lo zimmerit su molte parti  Question  Question



Il full metal asiatam non fu apprezzato come avrebbe meritato a suo tempo "uscito nel 2012/13 come non lo è lo Jadgtiger come soggetto contro carro" dove oltre l'interesse storiografico sui panzer avrebbe un posto di primo piano nelle Battle come panzer invincibile al pari dell'Elefant in quanto carri da posizione arretrata armati da tiro lungo possono battere qualsiasi altro attaccante (compreso il reparto sovietico).

... trasmissioni Asiatam



... non aspettattevi precisioni o tenute di lubrificanti



... e neppure ingranaggerie d'acciaio rettificato

... la casse dei gearbox robustissime



... di spazi per metterci tutto quanto serve ce né in abbondanza




Questo Elefant è nazionale e l'autore lo riconosce al volo, ricordo che si appassionò non poco per adattarlo ai suoi desideri (compreso la zimmeratura) ostica da realizzare con un buon risultato.



... l'archivio del Giornale di Sven contiene i migliori e i peggiori lavori eseguiti da un decennio e oltre sia internazionali che italiani, una memoria fotografica difficile da smentire specie se ricorda gli affanni malriusciti degli ultimi arrivati con la sola ambizione d'avere vociato di sentirsi i primi di un pollaio con un gallo stonato che cantava a vanvera i suoi chicchiricchiì ...

... l'esemplare del genovese è successivo e corretto sui difetti rispetto alla prima uscita taroccata da difetti insolubili, gli è andata alla grande cheers



.segue.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 20:07

.

.............. la comparativa da quanto osservo sta ottenendo un seguito di visite "lusinghiere" per non dire attente su che cosa si MUOVE sull'unico forum attivo riguardo ai carrarmatari ... ovviamente ringrazio l'attenzione data a chi lavora anche per altri, oltre al piacere per se stesso santa cheers santa cheers santa cheers santa

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 21:12

.


Riguardo all'incoerente Hooben, lasciamolo perdere nell'oblio oratoriale dei giullari



... questo lo riconosce met5 sicuramente



... particolari importanti li realizza soltanto un fine cultore modellista con un riguardevole bagaglio
d'esperienze sulle spalle



Pochissimi arrivano a dettagli del genere e ricordo che sul campo sono la lunga serie di particolari ignorati ... ignorati per definizione da orbi ignoranti.

... l'interno del bunker torretta Asiatam "il dispositivo consente solo l'alzo della canna, meglio di niente



......... osservando con attenzione le piastre composte e avvitate l'una con l'altra si evince la facilità di trovarne almeno una convessa e con la zama i tentativi di raddrizzare il pezzo diventa una sfida con un metallo secco e facile alle rotture se sollecitato ...........

... una possibile semplice soluzione per il rinculo della canna e per l'alzo



In conclusione, il soggetto nella sua integrità esce dal confronto senza onore né gloria commerciale restando una scelta unicamente di nicchia o per scelte personali anche se completa il panorama tedesco storico sui panzer famosi.

... la breve fotografia sull'Elefant Porsche

Il progetto di un nuovo cacciacarri pesante venne in mente a Ferdinand Porsche dopo che il suo prototipo del carro armato Panzer VI Tiger (P) venne scartato in favore di quello della Henschel.

Il progetto Porsche era caratterizzato da un treno di rotolamento costituito da tre coppie di ruote collegate a una singola barra di torsione (conseguentemente, su ogni lato erano presenti sei ruote e tre sospensioni) e da due motori centrali raffreddati ad aria da 372,8 kW (complessivi), sempre progettati da Porsche, che fungevano da gruppo elettrogeno per due motori elettrici azionanti le ruote motrici, sistemate sia anteriormente che posteriormente. La torretta era la stessa che sarebbe poi stata utilizzata nel progetto Henschel. Dietro assicurazione di Hitler, che emanò informalmente la commessa in favore della Porsche ancor prima del giudizio di tecnici, la fabbrica tedesca aveva deciso di far produrre dalla Nibelungenwerk di Sankt Valentin, in Austria, 101 scafi. Il progetto, però, venne alla fine scartato, a causa della complessità del cambio e per problemi di rottura delle sospensioni, che erano state appaltate dalla Porsche ad una ditta esterna che non riuscì a soddisfare i requisiti richiesti.

Ferdinand Porsche fu una fonte di idee del tutto inefficienti che costarono milioni di milioni di marchi gettati su progetti raffazzonati appoggiati dalla fiducia incondizionata del Fùhrer Adolf in arte Hitler autentico fanatico per i progetti grandiosi in cui Ferdy si mosse rubacchiando qua e la progetti d'altri, come la realizzazione Wolkswagen già realizzata dalla cecoslovacca Tatra.

... chi hanno dubbi, possono confrontare il progetto Tatra viaggiante del 1934 e 1636 prima che i tedeschi occupassero le officine cecoslovacche e Ferdy confiscasse i disegni per costruire l'auto popolare che voleva l'Adolf ...





...... Tatra produceva motori boxer a quattro e sei cilindri



Chi ha un minimo di attinenza meccanica trova delle similitudini con il motore tedesco copiato da Porsche alla Tatra, che nel dopo guerra tentò invano una lunga causa contro la Wolfswagen senza ottenere nessun risarcimento.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mar 29 Dic 2015 - 22:38

Grande Sven,
certo che la tua disquisizione mi porta a pensare che tra a far compagnia a Petra :





ed a Medusa:






più che un scoiattolo serva un altro pezzo di storia: Tiger, Koenig e Elefant sarebbero un trio formidabile. Devo trovare un elemento valido.

Data la mia giovane età modellistica IMAI potrebbe essere un pezzo troppo raffinato (come dare una Ferrari ad un neopatentato), Asiatam è un salto nel vuoto (può dirti bene o male) mentre Hooben concordo che è un progetto da dimenticare.

L'esemplare che ti ho menzionato e che tu hai riportato qui potrebbe essere una via di mezzo onorevole...... ma devo rintracciarne la fonte....
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mer 30 Dic 2015 - 11:48

.

........ acquistare un soggetto "usato" ha i suoi vantaggi ... qualche lavoretto per migliorarlo ... qualche euro in meno come spesa e la possibilità di personalizzare come desideri il modello ........

.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mer 30 Dic 2015 - 12:09

.

........ siamo all'ultimo soggetto della comparazione e benchè "piccolino" all'esame risulta convincente, ben stampato, robusto, completo e ......



... carrelli rivestiti di vera gomma





... con tutte le aperture spalancate



... motori più che sufficienti



... chi desidera può ricorrere a questi la rapportatura è uguale



...  a parere personale i particolari sono eseguiti con fedeltà e il rapporto qualità prezzo lo pone tra i panzer appetibili da "collezionare" e poiché il metallo persiste nei decenni sarà il tempo a decretarne il valore conservato ...



... l'impianto delle sospensioni granitico



... upgrade a piacere



... occhio ai cingoli le "palette" possono rompersi nell'uso esattamente come capitava nella realtà



... l'esemplare è fotografato a Saumur in Francia




.segue.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mer 30 Dic 2015 - 22:00

Grazie ancora di questa replica Sven. Veramente interessante il risultato finale dello scoiattolino se ben preparato.

Certo che poi di deve essere lattonieri, battilastra & carrozzieri.

Volendo iniziare un percorso corretto prima dell'acquisto la documentazione è d'obbligo. Rete o libri? Se la seconda.... da dove mi consigli di inziare?

Ciao

Fabio
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Mer 30 Dic 2015 - 22:16

met5 ha scritto:
Grazie ancora di questa replica Sven. Veramente interessante il risultato finale dello scoiattolino se ben preparato.

Certo che poi di deve essere lattonieri, battilastra & carrozzieri.

Volendo iniziare un percorso corretto prima dell'acquisto la documentazione è d'obbligo. Rete o libri? Se la seconda.... da dove mi consigli di inziare?

Ciao

Fabio  

... i libri e le illustrazioni NON sono la realtà che troveresti nelle foto d'epoca dei carri dell'ultimo conflitto ... le illustrazioni sono caricature ingannevoli e i libri sui singoli panzer costosi al punto di non valerne la pena di riempire la testa ancora prima della scelta ... usa i motori di ricerca e trova la marca che interessa e per quanto riguarda il modellismo qua dentro trovi informazioni e indicazioni per ogni scelta ... ogni forum è una fonte inesauribile d'informazioni preziose dove io stesso ho attinto i miei lavori ...

Fabio in fatto di scelte mi sembra che non ti manca l'ispirazione, va dove ti porta il desiderio.

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 11:41

Ho trovato un immagine per me molto rara.... il carro che non è mai stato:





Ed il suo equivalente in scala:



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 12:04

.

.... come saprai incominciando la conoscenza sui panzer tedeschi, l'esagerata ammirazione del pazzo imbianchino di Monaco per Ferdinad Posche, lo lasciò fare anche su questo progetto bruciato dai costi esorbitanti "il solo rame per l'avvolgimento dei motori elettrici era una materia d'importazione introvabile" per un colosso che di buono, anzi ottimo, si rivelò per l'eccezionale cannone Rheinmetal da 88mm che regnò sovrano sulle artiglierie corazzate nel secondo conflitto mondiale ...

Il benzo elettrico di Ferdy ormai sulle linee di produzione fu in seguito dirottato come cacciacarri e la torretta armò il progetto Henschel e se posso dirla tutta, il Porsche difettava sui carrelli e il progetto Henschel sul carellaggio, si rivelò un grosso problema in seguito, entrambi sotto dimensionati per i tonnellaggi sostenuti, cedettero immobilizzando i panzer sotto il fuoco nemico sui terreni difficili.

... la fama attribuita sul Tiger va esclusivamente sull'arma micidiale montata sul semovente blindato (privo addirittura della balistica) di deviazione proiettili, in sostanza un "cassettone" imponente capace di terrorizzare fanterie e carri nemici al solo apparire sulla linea di fuoco. Fu l'espediente maggiore supportato dalla propaganda tedesca che impressionò l'opinione pubblica estera e di moltissimo influenzò l'ardimento delle truppe germaniche lanciate alla conquista dell'Europa ...

Il soggetto lo commercia Asiatam in full metal, e come collezione ha un certo pregio, stampata buona, spazio interno a disposizione, prezzo alto il suo maggior difetto, l'estero l'ha apprezzato più dell'Elefant .... merito della cultura che da noi è sconosciuta.

... Asiatam, da buona cinesata lo dà con la torre Henschel (modificata la Porsche che non consentiva l'alzo 0 del cannone) e la sua originale è questa



... la Factory di Sven non tralasciò l'auto costruzione consegnando al proprietario un TigerPorsche a prova d'errore ...




lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 12:40

Però con tutti i limiti dello scafo entrambe le torrette, tiger e Koenig, fatte da porsche sono estremamente belle e affascinanti .... superando le corrispettive Henschel
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 13:58

.


.... balisticamente direi di sì. Specie la Porsche del Tiger II, ma poco ospitale e capiente rispetto alla Henschel ... dove conta lo stivaggio munizioni e l'abitabilità del personale costretto in un paio di metri cubi ... entro tre mesi la sordità perenne colpiva i timpani degli equipaggi ... vita grama per gli eroi del Terzo Reich in balia di un folle desiderio di conquista ....

Stanley Kubrick, nell'incompreso capolavoro "2001 Odissea nello Spazio" dà lo splendido inizio omicida scimmiesco mostrando l'avidità sul possesso altrui.

.

Ottime osservazione le tue cheers cheers cheers

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 17:47

Sven Hassel ha scritto:
....Ottime osservazione le tue cheers cheers cheers

Basta un poco di occhio. I love you I love you I love you grazie mille Sven
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
met5

avatar

Messaggi : 976
Data d'iscrizione : 22.12.15
Età : 48
Località (indirizzo completo) : Roma

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 23:16



Sicuramente il nostro Virgilio conosce questo video, ma per gli scarsi come me è stata una piacevole scoperta.  Per salutare questo 2015.

Certo che veder queste macchine sul teatro operativo fa quasi tenerezza, tanto erano a disagio su quei terreni fangosi.

Certamente un carro che è una somma di errori, al contrario del T34 .... molto più efficiente .... ma quanto fascino in meno
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Gio 31 Dic 2015 - 23:36

.


...... il filmato lo conosco e ritrae in parte l'infausto giorno che segnò la disfatta degli Elefant mandati allo sbaraglio sul fronte come carri d'attacco ... dove senza la torre girevole furono accerchiati dai cacciatori di carri soviet e incendiati con semplici bottiglie di benzina ... altri centrati sui fianchi e sui carrelli diventarono bersagli facili ...

Un carro di posizione non può scendere in battaglie in campo aperto specie come le tundre sovietiche piatte e prive di postazioni coperte, inoltre, senza la fanteria tedesca sulla copertura dei fianchi.

... tatticamente, uno schieramento potente sul tiro oltre i mille metri, avrebbe potuto giocare al tiro al bersaglio indenne dal tiro nemico, sennonchè l'aviazione russa contro bersagli immobili avrebbe fatto lo stesso ...

Grazie per il filmato

lol!

.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Sven Hassel

avatar

Messaggi : 4916
Data d'iscrizione : 19.09.12
Età : 73
Località (indirizzo completo) : Canzo

MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   Ven 1 Gen 2016 - 11:32

.

...... conformare il proprio panzer preparato per il trial vuol dire renderlo impermeabile e sul panzer III l'operazione da ottimi risultati senza accorgimenti complicati ... anni fa mi capitò su interDET un panzer polacco completamente immerso nell'acqua scoprendo solo in seguito che il proprietario l'aveva riempito di grasso affraid cheers affraid cheers

L'esemplare è un modesto HL datato (risale a 7/8 anni fa) preparato per superare pozze d'acqua



... il legname sui fianchi a che serviva?



... su terreni paludosi, argillosi dove i panzer si impantanavano se c'erano tronchi si poteva anche uscirne, attenzione per l'uso di protezione dove il panzer colpito lanciava schegge di legno mortali per le fanterie ...

... full metal



... questo è armato con l'Hovizer da 75mm

........ parentesi di critica costruttiva: la verniciatura potrebbe impressionare ma rivela errori sul realismo dell'infangatura non applicata alle ruote dei carelli che sono i primi a raccogliere fango da lanciare ovunque, anche se il panzer fosse appena uscito da un fiume il carrellaggio riporterebbe i residui di sporco e i cingoli ripuliti ... capita di osservare buoni lavori solo per metà da non commentare per non intaccare l'opera altrui suscettibile al richiamo per la stupida mentalità di proporre il lavoro personale in pubblico SENZA la capacità di raccogliere consensi e soprattutto critiche adatte al proprio miglioramento, perché ricordo: i forum di partecipazione non sono vetrine per esibire ma per imparare ... e si impara solo sugli errori personali e d'altri ...non ho ancora trovato dopo decenni il carro perfetto da nessuna parte imparando qualcosa da ognuno ...



... L'Hovizer è un cannone contro carro potente a distanze ravvicinate e come appoggio fanterie d'assalto



... il peso del full metal



... questo ha un solo rivale: il KV1 autentico trialista senza pari, un vero bulldozer



... scoiattolo agile nell'arrampicata



........ anche senza i Winterketten se la cava a meraviglia "i cingoli da neve fanno scena ma sul trial si penalizzano imbarcando terriccio nei carrelli difficile da smaltire"

............................ i maniaci dei tensori o tenditori, che tirano i cingoli sottoponendo a stress i trascinatori e rinvii posteriori, impediscono anche parte della copiatura sul terreno ... i cingoli devono essere lasciati con un gioco non costretto e dopo un buon rodaggio il tensore non serve a nulla se non una volta regolato sul passo delle maglie e lì si ferma il suo ruolo ... ho visto alchimie assurde vantate su tensori (con trazione a molle) completamente inutili e vedere un cingolo teso sul soggetto in movimento strappa tutta l'ignoranza di una messa in gioco stupida ... copiare è da tutti ma capire il senso astratto è per pochissimi ...........................

lol!

.
.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Comparativa a tre ......   

Tornare in alto Andare in basso
 
Comparativa a tre ......
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
LAVELLI GIOVANNI :: MODELLISMO RC-
Andare verso: